Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Sembrava un matrimonio destinato a durare almeno un anno e mezzo quello tra il Benevento e Adolfo Gaich. La retrocessione in serie B della Strega rischia, invece, di interrompere dopo solo sei mesi la luna di miele. L’argentino, arrivato in prestito dal Cska Mosca, dovrebbe infatti salutare il Sannio dopo 15 presenze e due reti, tra cui quella della storica vittoria allo Stadium contro la Juventus. Difficile che il “Tanque” accetti di scendere tra i cadetti. Arrivato tra mille proclami, a 22 anni Gaich ha la necessità di dare una sterzata alla propria carriera, considerando la non esaltante parentesi russa. Impegnato con la nazionale under 23 albiceleste, il ragazzo di Bengolea attende segnali per il proprio futuro. Possibile un ritorno in patria, con il Racing de Avellaneda e il Boca Juniors che avrebbero chiesto informazioni al Cska senza però approfondire la faccenda. Da parte sua, Gaich preferirebbe rimanere in Europa per provare a imporsi nel Vecchio Continente, cosa che fino ad ora non gli è riuscita. Offerte vere e proprie non sarebbero ancora arrivare all’entourage dell’argentino, si vocifera esclusivamente di un possibile ritorno di fiamma del Club Brugge, la società che aveva cercato di soffiarlo al Benevento a gennaio. I belgi potrebbero tornare alla caricare ma il calciomercato è ancora lungo e l’unica certezza, per il momento, è il probabile divorzio tra la Strega e Gaich.