Tempo di lettura: 2 minuti

Guardia Sanframondi (Bn) – Una grande vetrina che si trasforma in una grande opportunità per un territorio intero. Il Giro d’Italia, come già annunciato, farà a tappa il 15 maggio a Guardia Sanframondi per l’arrivo dell’ottava fatica, quella che partirà da Foggia per arrivare in Campania, dopo ben 173 Km di percorso altalenante, tre stelle per la Gazzetta dello Sport. L’unica tappa al sud e questo rende il tutto ricco di oneri e onori. C’è da presentarsi nel migliore dei modi di fronte al palcoscenico nazionale e non solo. C’è orgoglio nelle parole del sindaco guardiese, Raffaele Di Lonardo, che ha abbracciato il progetto della vecchia amministrazione, l’ha condiviso, modificato leggermente e realizzato. E ora è realtà. I big delle due ruote arriveranno a Guardia Sanframondi ripercorrendo le strade di Sannio Falanaghina, l’altro grande risultato portato a casa dall’intera Valle Telesina poco tempo fa. E non sarebbe lontano dalla realtà se si pensasse che l’uno sia stato il traino per l’altro. Un continuum importante per una terra vasta e ricca di risorse, la lente giusta per continuare a tenere alta l’attenzione su una realtà che ha un valore storico, economico e culturale di grande impatto. Un’occasione, l’ennesima, per un territorio che ha qualità e bellezze da mettere in mostra.