Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Via libera dalla Giunta Comunale presieduta dal sindaco di Benevento Clemente Mastella, all’atto di indirizzo per la prosecuzione delle attività di stipula e cessione aree  “PEEP” e dei contratti finalizzati alla trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà e alla rimozione dei vincoli di godimento in virtù delle modifiche normative introdotte.

Il recente intervento normativo ha quindi inteso definire e precisare meglio il diritto e la procedura di affrancazione del vincolo del prezzo massimo di cessione per agevolare la contrattazione immobiliare. Un provvedimento fermo dal 2018 e questa mattina in Giunta, probabilmente l’ultima dell’amministrazione Mastella, sbloccato dall’assessore comunale  all’Urbanistica, Antonio Reale.

Le novità introdotte dalla norma consentono di accettare le richieste di rimozione dei vincoli sul prezzo massimo di cessione anche da parte di soggetti non proprietari e tale richiesta potrà anche essere fatta successivamente alla vendita effettuata senza l’eliminazione dei vincoli di godimento.

Altra novità sostanziale la modifica delle clausole di nullità del contratto stipulato in assenza di rimozione dei vincoli. Il Comune potrà adottare una clausola di salvaguardia da inserire nei contratti, che obblighi al richiedente la rimozione dei vincoli, al pagamento dell’eventuale differenza derivante dalla percentuale, se maggiore, che il decreto legge da emanarsi a cura del Ministero dell’Economia e Finanze – MEF d’intesa con la Conferenza Unificata andrebbe a determinare, se superiore a quella determinata dall’Ente.

Soddisfatto, al termine, è apparso Antonio Reale che consentirà un’agevolazione per tutti i richiedenti.