- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

In vista dell’importante appuntamento dei Riti Settennali, arriva la nuova app “Visitare Guardia Sanframondi”. Il progetto, nato dalla collaborazione tra le associazioni del paese e con il patrocinio del Comune di Guardia Sanframondi, è stato definito una vera e propria vetrina per il paese, una guida interattiva per esplorare le meraviglie storiche, artistiche e culturali del borgo.
L’Amministrazione comunale – che ha dato pieno sostegno all’iniziativa – ci ha tenuto a ringraziare la Pro Loco di Guardia Sanframondi, l’associazione Rinnovamento Guardiese, I Coraggiosi Onlus e l’APS Nuovo Laboratorio Teatrale Guardiese per aver contribuito alla realizzazione di uno strumento che rende fruibili le bellezze architettoniche, ma anche le suggestive storie e curiosità che fanno parte dell’identità del paese.
La sinergia tra istituzioni ed associazioni, che ha portato alla realizzazione di un formidabile strumento di promozione turistica, è stata così celebrata dal Sindaco Raffaele Di Lonardo, che si è detto entusiasta di collaborare alla promozione del paese, anche in virtù dei prossimi Riti Settennali: «I ringraziamenti miei e dell’intera Amministrazione vanno a tutti coloro che si sono impegnati per la creazione di quest’app. Siamo molto felici di poter patrocinare questa iniziativa, che sposa pienamente le nostre idee e iniziative di promozione territoriale. Ci Auguriamo che questa collaborazione sia solo l’inizio di un lungo percorso di unione tra politica e associazioni per il bene di Guardia Sanframondi».
La presentazione dell’app avrà luogo sabato 15 giugno alle ore 17 e 30. Un evento atteso, coronamento dell’impegno profuso dalle tante persone che si sono spese per la promozione del paese: i saluti istituzionali saranno affidati al sindaco Raffaele Di Lonardo, a cui seguiranno gli interventi di Vincenzo Del Rosso, presidente dell’associazione Rinnovamento Guardiese, Amedeo Foschini, presidente della Pro Loco Guardia Sanframondi, Giusy Garofano e Alfonso Turco, ingegneri informatici, Pasquale Di Cosmo, presidente A.P.S. Nuovo Laboratorio Teatrale, Gaetano Morone, presidente de “I Coraggiosi Onlus”, Gianna Sebastianelli, docente di lingua inglese e le assegniste di ricerca Giada Limongi e Francesca Gasparetto.