- Pubblicità -
Tempo di lettura: 3 minuti

Dopo lo straordinario successo del Maggio dei Libri, iniziativa di carattere nazionale, torna un nuovo appuntamento con la lettura. La Biblioteca e Centro di Documentazione di Guardia Sanframondi in collaborazione con i Borghi della Lettura presentano Mala Jin – tulipani nel cemento di Anna D’Auria, che si terrà a Guardia Sanframondi venerdì 14 giugno alle ore 18:30 presso l’Agriturismo Cantina Morone. I saluti istituzionali e dell’Amministrazione saranno affidati dall’Assessore alla Cultura Elda Chiara del Vecchio e alla Consigliera Comunale Fiorenza Ceniccola, nonché al referente di Borghi della lettura della Valle Telesina Antonio Alterio. A dialogare vi sarà l’autrice Anna D’Auria, l’operatrice culturale Sara Bucci, il docente Umberto Gugliotti; a moderare la docente Maria Cioffi.

Un libro profondo, introspettivo e allo stesso tempo attuale: Mala Jin narra con grande lucidità il dramma quotidiano delle donne curde, bambine cresciute troppo in fretta, giovani guerrigliere pronte a imbracciare il Kalashnikov per difendere il proprio diritto alla vita, anche a costo di sopprimere per sempre ogni naturale istinto femminile.

L’autrice, Anna D’Auria, proprio con questa sua opera ha vinto il Premio Internazionale del Sannio per la categoria narrativa edita con l’opera menzionata e concorre per il Premio Strega Poesie 2024 per il secondo anno consecutivo.

Insomma, Guardia Sanframondi dà grande importanza ai libri e alla Cultura: da ricordare è l’iniziativa portata avanti in merito al Maggio dei Libri, che ha il suo corrispettivo guardiese nel Se leggi ti lib(e)eri – Festa del Libro e della Lettura”, che è stato il primo risultato di un nuovo protagonismo della Biblioteca, dell’Assessorato alla Cultura e dell’Amministrazione tutta nell’organizzazione della vita culturale della Comunità.

Ogni venerdì del mese di Maggio, infatti, si è dato spazio ad un diverso libro, invitando tanti ospiti e discutendo di tematiche importanti e attuali, lasciando primariamente spazio al ruolo delle donne.

L’Assessore alla Cultura Elda Chiara Del Vecchio – nel merito dell’iniziativa, che ha avuto grande partecipazione e risonanza – ci ha tenuto a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito all’evento:

«L’ottima riuscita di questa prima kermesse letteraria è il frutto del l’impegno e collaborazione di lettori appassionati e cittadini socialmente impegnati che con la loro dedizione e costanza hanno contribuito di appuntamento in appuntamento a far crescere l’interesse e la frequentazione della Biblioteca. Un Grazie speciale va ai collaboratori Antonietta Cutillo e Raffaele Buondonno, a Daniele Calabrese per la logistica, ai funzionari comunali, alle associazioni intervenute, alle numerose persone che hanno aderito alle tante attività promosse e infine, ultimo ma fondamentale ringraziamento va a Denise Michela Pengue che con la sua scrittura appassionante e avvincente ha saputo ben cogliere lo spirito dell’iniziativa».