- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Leggete, perché la lettura e i libri possono aprirvi spazi e mondi impensati e aiutarvi a superare agevolmente le barriere che si frapporranno sul vostro cammino. E amate e rispettate sempre il bene pubblico e la vostra città”, è stata la sollecitazione che il sindaco Mastella stamane ha rivolto ai ragazzi dell’Iti Bosco Lucarelli che lo hanno intervistato nell’ambito del progetto “Ascuoladipoencoesione”, percorso didattico interdisciplinare, basato sui principi di cittadinanza consapevole e finalizzato a comunicare e diffondere l’impatto delle politiche di coesione, cui l’istituto Bosco Lucarelli ha aderito per il quarto anno consecutivo.
I ragazzi delle classi III Ic (Informatica), III Tla (Telecomunicazioni), III Ata (Automazione), III Mma (Meccanica) hanno dialogato con il sindaco Mastella su temi concernenti le politiche culturali e di promozione turistica della bellezza della città. In particolare, proposte e domande sono state incentrate soprattutto sull’Hortus conclusus, dopo l’opera di valorizzazione del sito portata a termine dall’Amministrazione comunale e finanziata con le risorse del programma Pics. Al sito del grande artista Mimmo Paladino i ragazzi hanno dedicato uno specifico dossier.
Il sindaco Mastella ha ribadito ai ragazzi che “Benevento punta a succedere a Genova quale Capitale italiana del libro” e sottolineato come si cercherà di coinvolgere sempre più attivamente le scuole negli eventi collegati al Premio Strega.
I ragazzi dell’Iti Bosco Lucarelli sono stati accompagnati dal docente Giuseppe Del Guadio e dalle docenti Maria Dolores Corbo, Maria Iannaccone, Giovanna Rossi e Graziella Sorgente.