- Pubblicità -
Tempo di lettura: 3 minuti

Dal pomeriggio del giorno 19 giugno, come appreso dalle varie testate giornalistiche, si è verificato un incendio di vegetazione sulla collina di Camaldoli (Na), dove sono state impegnate più squadre dei Vigili del Fuoco, tra cui anche una dal Comando VV.F. di Benevento.

A seguito delle richieste pervenute dalla Direzione Regionale VV.F. Campania per la situazione emergenziale in atto nell’ area Camaldoli del Comune di Napoli, il Comando VV.F di Benevento ha inviato una squadra composta da 5 unità VF dalla notte del giorno 19 giugno con successivo avvicendamento nei giorni a seguire.

Tuonano i rappresentanti sindacali del CONAPO, rispettivamente segretario e vice segretario Livio Cavuoto e Alfonso Cecere:Com’è possibile, che in tali situazioni in cui è in atto un’ emergenza in territorio di altra provincia, giustamente per la quale viene richiesto un modulo di Colonna Mobile Regionale, ingiustamente e in modo del tutto incomprensibile non è stata attuata una richiesta di personale in reintegro, lasciando la sede centrale VV.F. di Benevento con 7/8 unità, ben al di sotto del dispositivo minimo di soccorso e sguarnendo in più occasioni la sede distaccata di San Marco dei Cavoti, facendoli prestare servizio presso la sede Centrale, tralasciando di conseguenza  quello che può essere il soccorso tecnico urgente in zone del Fortore che distano anche 40/50 chilometri e impiegando la squadra Volontari di Vitulano su territorio non di loro competenza”.

I due sindacalisti ritengono che con una situazione emergenziale in atto e soprattutto in un periodo particolare come quello estivo, dove la probabilità di ritrovarsi a fronteggiare un elevato numero di interventi di soccorso tecnico urgente sono molto alte, non sia possibile una gestione così disastrosa, in quanto tutto questo ha causato oltre che enormi difficoltà a chi deve gestire gli interventi delle squadre sul territorio, anche delle inefficienze di prontezza operativa in risposta ad interventi di soccorso alla popolazione.

I rappresentanti sindacali della Segreteria Provinciale del CO.NA.PO. di Benevento, in attesa di una risposta concreta, con una nota hanno chiesto chiarimenti sulla gestione di tale situazione al Dirigente, informando per conoscenza il Direttore Regionale VV.F. della Campania, per far sapere quello che succede al Comando VV.F. di Benevento.

In fine, concludendo si chiedono, ma i vari sindaci dei territori del comprensorio della sede distaccata di San Marco dei Cavoti (Fortore), erano al corrente di tutto ciò e cioè che in questi giorni in caso di soccorso tecnico urgente i Vigili del Fuoco sarebbero dovuti partire dal territorio di competenza della sede di contrada Capodimonte, impiegando anche un’ ora per arrivare in alcuni paesi più distanti?