Tempo di lettura: 3 minuti

Durazzano (Bn) – L’organico della prima squadra del Durazzano si amplia ulteriormente raggiungendo quota 24 calciatori. La società, come evidenziato nei precedenti comunicati intende mantenere la propria identità locale, inserendo nel gruppo ragazzi di Durazzano di qualità e con grande voglia di tornare protagonisti. Alessio Ciaramella (classe 1994) ed Agostino Posillico (classe 1990) rappresentano in pieno il concetto appena espresso. Due ragazzi validi, i quali per motivi di lavoro e scelte di vita, per alcuni anni sono stati distanti da Durazzano ma il legame con il proprio territorio non l’hanno mai smarrito accettando questa sfida personale. Rimettersi in forma sarà la prima tappa e dimostrare il proprio valore per il bene della squadra e del Durazzano.

CIARAMELLA BIS – La stagione non poteva cominciare senza un altro Ciaramella, sempre figlio d’arte. Da un fratello (Matteo) fermo ai box per un grave infortunio (al quale auguriamo di ritornare al più presto in forma) arriva un altro in aiuto per cercare di dare una mano al reparto difensivo. L’ultima società con la quale è stato tesserato Ciaramella manco a farlo apposta è stato proprio il Durazzano di Piscitelli, quando vinse il campionato di Terza Categoria nella stagione 2013/14. Alessio tornerà a calcare il campo “F. Razzano” dopo ben 6 anni con la stessa voglia di dare tutto per la squadra del proprio paese.

Ritorno a Durazzano perché mi sono riavvicinato a casa e voglio prima di tutto mettermi in forma per dimostrare il mio valore. Nonostante i miei impegni personali cercherò di mettercela tutta per essere un valore aggiunto a questa squadra composta da giocatori importanti” – ha detto Ciaramella.

POSILLICO BIS – Storia di Agostino Posillico simile a quella di Ciaramella, per diversi anni è stato lontano da Durazzano. Per noi società sarebbe fantastico rivederlo come in questa foto, recuperata nell’archivio del nostro Ionut Stefan Di Nuzzo e datata 14 Dicembre 2014. Quella domenica, si giocava Durazzano – Amorosi di Seconda Categoria, e sulla panchina ospite c’era proprio il nostro attuale mister Marco Suppa. Posillico fu il protagonista di quel match realizzando il raddoppio ed il definitivo 2-0.

Per quanto la vita possa portarmi lontano da qui, Durazzano resterà sempre casa mia. Rimettermi in gioco e dare il mio contributo, seppur umile, con questa maglia è un onore e un piacere” – ha dichiarato Posillico sulla scelta fatta.

È un progetto molto ambizioso – conclude Posillico – e farne parte è sicuramente un privilegio. Sono molto felice di rivivere quelle sensazioni e di cimentarmi in questa avventura insieme a tanti vecchi compagni. Allo stesso tempo sono consapevole che il gruppo è, probabilmente, il più competitivo di sempre e non sarà una passeggiata trovare spazio”.