Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Le parole di Filippo Inzaghi al termine della gara di Serie A che ha visto il Benevento debuttare in casa contro l’Inter. L’allenatore piacentino ha commentato la prestazione dei giallorossi, scesi in campo al “Ciro Vigorito” per affrontare la formazione di Antonio Conte. Questi i temi affrontati ai microfoni di Sky Sport dal tecnico della Strega dopo la sfida con i nerazzurri.

Coraggio – “In queste gare dobbiamo costruire il coraggio e la mentalità di squadra. E’ chiaro che abbiamo rischiato tanto ma abbiamo fatto due gol, abbiamo preso un palo e mandato Lapadula a tu per tu con Handanovic. Un paio di gol li abbiamo regalati, dobbiamo migliorare su questo perché in serie A non si possono commettere certi errori. Non sono queste le partite che dobbiamo vincere noi. Un paio di gol ce li siamo fatti da soli, dobbiamo migliorare e crescere”. 

Tattica – “Potevamo anche aspettare l’Inter nella nostra area di rigore ma contro una squadra del genere prima o poi il gol lo avremmo preso. Non è quello che vogliamo, dobbiamo cercare di costruire tanto e subire il meno possibile ma l’Inter è una delle squadre più forti d’Europa. Abbiamo segnato due gol, ne abbiamo fallito uno con Lapadula che avrebbe riaperto la partita. Io sono soddisfatto di quello che ha fatto la squadra”.

Mentalità – “Sapevamo le difficoltà alle quali andavano incontro, venivamo dalla serie B e da un campionato nel quale non avevamo quasi mai perso. Abbiamo messo dentro gente di esperienza e costruendo un organico che riteniamo competitivo”

Mercato – “Sono soddisfatto, abbiamo tenuto lo zoccolo che ci ha dato soddisfazioni e ne abbiamo messo dentro altri. Qualcuno è arrivato tardi e dovrà migliorare in condizione. Ora abbiamo il Bologna e poi ci sarà la sosta, dovremo sfruttarla a dovere”.

Conte – “E’ uno dei migliori, è forte, è bravo e ha una grande squadra. Non mi meraviglia la forza dell’Inter. Abbiamo cercato di fare bella figura ma era dura oggi”.