Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento – Filippo Inzaghi ha presentato la sfida del turno infrasettimanale con il Verona in conferenza stampa. Il suo Benevento è chiamato a dare una risposta positiva dopo la brutta sconfitta nel derby del Maradona contro il Napoli. L’allenatore giallorosso ha parlato della condizione della squadra, di un possibile turnover e degli avversari di turno. 

Derby – “Quando si perde una partita la cosa più bella è tornare subito in campo. Siamo pronti, quella col Verona è una gara molto importante, è alla nostra portata”.

Lapadula – “Sta bene, purtroppo i nostri avversari avranno un giorno in più di riposo. Lo avrà il Verona domani ma anche lo Spezia sabato. Qualcosa cambierò, vediamo domani se schierare o meno Lapadula dal primo minuto, altrimenti toccherà ad uno tra Gaich e Moncini che hanno dimostrato di poter stare in campo”. 

Schiattarella – “Sta molto meglio rispetto alla sfida di Napoli, se è al 100% domattina giocherà di sicuro altrimenti opterò per un’altra soluzione”. 

Letizia – “Può giocare terzino sinistro, Foulon ha un problemino che forse lo terrà fuori, quindi nel caso sarò costretto ad affrettare i tempi e inserirlo tra i titolari. Se Foulon non sta bene domani Letizia gioca dal primo minuto”.

Viola – “Viola è stato fuori 12 mesi, stringe i denti ogni partita. Bisogna dargli tempo e avere un po’ di pazienza con lui. Anche nel suo caso valuterò domattina il minutaggio”.

Attacco – “Giochiamo con tre punte, più delle due che mi si chiedono. C’è poco da cambiare in formazione e nel modulo, qui si passa sempre da un eccesso all’altro e ci si demoralizza troppo quando si perde una partita. Non mi è piaciuta la squadra col Napoli ma non ci snatureremo”. 

Improta – “Sappiamo tutti che è un giocatore importantissimo, si è meritato tutti gli attestati di stima che ha ricevuto, domani lo recuperiamo e durante la partita potrebbe darci una grossa mano”. 

3-5-2 – “Non la vedo una soluzione dal primo minuto, ma un’opzione per gli ultimi minuti. Solo un pazzo cambierebbe questo schema che ci ha portato tanti ottimi risultati finora e soprattutto lo scorso anno”. 

Verona – “Sta facendo un ottimo campionato, ha un allenatore molto bravo e guarda a qualcosa di più ambizioso della salvezza. All’andata abbiamo fatto un’ottima partita, sappiamo le loro qualità e dobbiamo fare una grande gara perché  in serie A si può vincere solo così, con grandi prestazioni”. 

Rendimento – “I numeri recenti ci fanno tornare tutti coi piedi per terra. Quanto fatto prima di gennaio è qualcosa che è andato al di là di ogni più rosea aspettativa. Se qualcuno ha dimenticato che bisognava soffrire fino all’ultimo minuto probabilmente era andato su Marte. Dobbiamo essere orgogliosi dei nostri tifosi. Abbiamo 7 punti di vantaggio sulla terzultima, qualche mese fa avremmo firmato per questo. Sono certo che domani faremo una grande gara”.