Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Un amore a prima vista. Tra il Benevento e Perparim Hetemaj è scattato subito il feeling. Lasciato il Chievo dopo otto lunghi anni di militanza, il centrocampista finlandese di origini kosovare ha deciso di accettare la corte della Strega e di Pippo Inzaghi. Sarà stata forse anche la presenza in panchina del campione del mondo a convincerlo a vestirsi di giallorosso.

Inzaghi è un tecnico molto appassionato, trascorre molto tempo sul campo di allenamento ed è sempre molto ben informato sulla squadra avversaria“, ha dichiarato lo stesso Hetemaj in un’intervista rilasciata alcuni giorni fa al portale Byyr!, “come tecnico è simpatico e non si mette al di sopra degli altri. Verona è uno dei posti più belli d’Italia, ma Benevento come città è altrettanto speciale e sapevo cosa aspettarmi. La società è ben organizzata, funziona tutto e la dirigenza si prende cura di qualsiasi cosa nel minor tempo possibile. Il un club organizzato c’è generalmente un’atmosfera buona e rilassata”.

Insieme proveranno a realizzare un sogno, quello di tornare nel massimo campionato. Un torneo che il ragazzo di Sbrica ha disputato ininterrottamente negli ultimi nove anni, collezionando 269 presenze e realizzando 8 reti. “In Serie A tutto è un più veloce, più fisico e gli errori vengono immediatamente puniti. Credo che il divario con la B sia evidente in tutti i principali tornei“.

Vincere e poi un giorno tornare a casa, magari all’Helsingin Jalkapalloklubi, la società meglio nota con l’acronimo HJK dove Hetemaj ha mosso i primi passi nel settore giovanile e debuttato tra i professionisti nella stagione 2005/06. “L’obiettivo è giocare all’estero per un altro anno e mezzo prima di tornare in Finlandia“, ha concluso il classe 1986, “tuttavia, mia moglie sta per diventare controllore del traffico aereo e il suo lavoro futuro determinerà anche le mie scelte“.