Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – “La lotta contro gli sprechi, poco praticata in territorio sannita,  non deve riguardare soltanto il settore alimentare ma anche quello culturale-spettacolare-sportivo”.

Comincia così la nota inviata dall’associazione ISIDEA che sottolinea l’importanza di creare un Calendario degli Eventi. Di seguito la nota completa: 

“Da anni ISIDEA si batte per la creazione di un Calendario degli Eventi di consultazione pubblica sul sito web di un solo ente, preferibilmente l’Ente Provinciale per il Turismo, necessario ad evitare il ripetersi di sovrapposizioni che vanificano il lavoro di tanti e creano dispersione di risorse finanziarie. Eppure la soluzione è quasi banale: chi sta organizzando una manifestazione dovrebbe acquisire il preventivo nulla osta per l’inclusione in un condiviso Calendario elettronico, aggiornato giornalmente e visibile in rete, capace di distribuire razionalmente gli eventi senza farli accavallare”.

“In assenza di questo semplice e indispensabile- prosegue il responsabile di Isidea, Rito Martignetti –  meccanismo antispreco ci troviamo, ad esempio, a dovere contare nella sola giornata di domenica 8 ottobre 2017 – senza calcio – i seguenti eventi: la ciclopasseggiata Bimbi in Bici in Contrada Pantano; sfilata ACI di auto Ferrari per le vie della città con bimbi a bordo; la giornata F@MU dedicata alla famiglia presso il Museo del Sannio; una Mostra all’Archivio di Stato sui fondi dei notai; un Concerto serale del Conservatorio presso il teatro S. Vittorino; un Concerto d’Autunno per la giornata del Dono al Museo del Sannio a cura della Società Dante Alighieri; la Giornata nazionale Anmil per le Vittime degli incidenti sul Lavoro; il Corteo storico degli antichi Sanniti proposto dall’associazione Benevento Longobarda, per non parlare di una manifestazione che potrà interessare parecchi beneventani: l’escursione sul Tratturo Pescasseroli-Candela, organizzata dall’associazione Sud Francigena. Una sovrabbondanza di offerta con problemi di forte concorrenza, in futuro evitabili”.