- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Venerdì 19 luglio prossimo il sindaco della Città di Telese Terme, Giovanni Caporaso consegnerà l’Obolo Telesino al ministro dell’Interno, Prefetto Matteo Piantedosi.

“Come avevamo preannunciato, l’appuntamento è stato soltanto rinviato di qualche giorno di concerto con gli Uffici del Viminale – commenta il sindaco Giovanni Caporaso -. Sono veramente felice di poter accogliere il ministro Piantedosi e di potergli consegnare, a nome dell’intera comunità il nostro Obolo, riconoscimento tributato ai cittadini telesini illustri e, in questo caso, ai telesini illustri acquisiti per l’amore e per la simpatia mostrata nei confronti della nostra città”.

Prima di diventare ministro dell’Interno, il Prefetto Matteo Piantedosi infatti è stato da ciclista amatoriale un assiduo frequentatore della Valle Telesina e di Telese in modo particolare dove, grazie anche a un amico telesino, era solito fermarsi per delle tappe ristoratrici prima del ritorno in Irpinia. 

L’Obolo Telesino verrà consegnato dal sindaco di Telese al Ministro Piantedosi nel corso di una cerimonia che si svolgerà nella Sala Goccioloni delle Terme di Telese, venerdì 19 luglio alle ore 20.

Coordinati dal giornalista Marzio Di Mezza, interverranno S.E. il Vescovo della diocesi, Mons. Giuseppe Mazzafaro e il Cav. Costanzo Jannotti Pecci, Presidente dell’Unione Industriale di Napoli. 

L’Obolo Telesino è la riproduzione della moneta, con datazione 265-240 a.C. utilizzata per gli scambi economici e commerciali e riporta la testa di Minerva con un elmo corinzio mentre nel retro reca l’immagine di un gallo in posizione eretta. La moneta è stata riprodotta dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato in oro, argento e bronzo. Viene donata dalla Città di Telese Terme a ospiti e cittadini illustri in particolari occasioni.