Tempo di lettura: 3 minuti

La tua Benevento’ sceglie Perifano. L’associazione, da tempo attiva in città e composta prevalentemente da giovani, nella scorsa primavera annunciava il sostegno a Clemente Mastella. Un flirt esauritosi nello spazio di una stagione. Nella inconsueta ma suggestiva location di Calata Olivella, uno degli ingressi dello storico quartiere del Triggio, il fidanzamento è con Luigi Diego Perifano.

Un cambio di rotta dettato dall’esito della discussione interna all’associazione avvenuta nelle scorse settimane. “D’altronde – spiega Stanislao De Lucia, uno degli animatori de ‘La tua Benevento’ – il sostegno a Mastella era legato alla costruzione di una coalizione di governo sul modello che aveva portato De Luca a vincere le regionali. Ma quello schema, come noto, non si è realizzato. Le forze politiche che fanno parte della maggioranza a palazzo Santa Lucia hanno scelto autonomamente da che parte stare. E così abbiamo fatto anche noi. Saremo al fianco di Luigi Diego Perifano perché vogliamo scrivere insieme il futuro di Benevento, città che deve rimettersi in moto per restituire una prospettiva alle giovani generazioni, da tempo costrette a lasciare il capoluogo perché mancano opportunità e lavoro. Ha prevalso, quindi, l’attenzione per i programmi, la necessità di una svolta”.

‘La tua Benevento’ si misurerà con il consenso degli elettori attraverso la formazione di una lista autonoma. E in campo ci sarà sicuramente la presidentessa Veronica Rotunno, già candidata con Italia Viva alle scorse regionali.

Perifano incassa e ringrazia. “Sono particolarmente felice di avere al mio fianco una lista composta essenzialmente da giovani. Se vogliamo parlare della Benevento del futuro non possiamo prescindere dal protagonismo di tutte quelle ragazze e di tutti quei ragazzi che vogliono realizzare le proprie aspettative nella nostra città”.

Per annunciare l’ingresso in coalizione de ‘La tua Benevento’ – aggiunge lo sfidante di Mastella – ho scelto una delle tante bellezze nascoste della nostra città. Un luogo caro ai beneventani, ‘restituito’ alla comunità da diversi cittadini che se ne prendono cura quotidianamente”.

Purtroppo – prosegue – basta girare l’angolo per vedere scene diverse, con strade invase da erbacce, marciapiedi rotti e cunette intasate. Una atmosfera da città abbandonata che è intollerabile”.

E come già fatto nelle scorse settimane, Perifano calca la mano sull’emergenza sociale: “Ci attendono mesi difficili. Il blocco dei licenziamenti, come noto, non durerà per sempre e temiamo ci possano essere ricadute anche nella nostra realtà territoriale, specialmente per le piccole e medie imprese. E il Comune deve fare la sua parte. Come? Innanzitutto monitorando le situazioni di disagio in modo da non lasciare solo nessuno e svolgendo una funzione attiva, interloquendo con Regione e Ministero”.