- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Una stagione sportiva da incorniciare, conclusa con un playoff dai numeri record. La finale Carrarese-Vicenza, giocata domenica, ha sfiorato il milione di ascolto medio, con quasi il doppio di contatti unici. Su SKY la reach rilevata è stata 847mila per la doppia finale. Risultato altrettanto rilevante per Now e per Rai, con la semifinale Vicenza-Avellino che ha stabilito il primato su RaiSport raggiungendo – da sola – il milione di contatti. Le finali sono state inoltre trasmesse, sul piano internazionale, da Rai Italia e Fifa+. Grazie a questi numeri, la Serie C centra un grande obiettivo: sono state rilevate oltre 3 milioni di presenze negli stadi tra regular season e Playoff, dove si è registrato un aumento netto di 32mila presenze (+16%) rispetto allo scorso anno, con un accresciuto incasso di 824mila euro. Forte il seguito sui social network con un netto aumento nel periodo playoff rispetto al mese precedente: +48,6% di impression su Facebook, +33,6% di account raggiunti su Instagram, oltre un milione di visualizzazioni in più su TikTok e un aumento di oltre 10mila follower su tutte le principali piattaforme social. Sono stati i primi Playoff nella storia della Serie C interamente svolti con il VAR. Uno strumento importantissimo per la classe arbitrale grazie ai 241 episodi controllati, con una sola correzione ogni 4,7 partite. Bene, infine, l’iniziativa “Play for Charity”, in collaborazione con Live Charity: i palloni dei primi gol delle gare Playoff, autografati dai marcatori del match, e le maglie delle 8 finaliste messi all’asta, hanno riscosso grande interesse e circa mille offerte. Il ricavato verrà devoluto a Fondazione Meyer.