Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Un successo di misura sudato per Le Streghe Benevento. Le ragazze giallorosse hanno avuto ragione dello Sporting Girls Nocerina per due a uno, nonostante le rossonere siano state costrette in inferiorità numerica per oltre un tempo. “Sapevo che avremmo affrontato una buona squadra ma è stata più dura del previsto vincere. Le ragazze si sono distratte e hanno smesso di giocare improvvisamente“, commenta mister Peppe Lepore a fine partita.

Una squadra incapace di piazzare il colpo del ko quando aveva la partita in mano, subendo invece il ritorno molosso: “L’aspetto psicologico conta parecchio, bisogna capire che una partita dura oltre novanta minuti. Abbiamo commesso l’errore di considerare chiusa la gara, anche se la Nocerina non ha calciato con pericolosità verso la nostra porta. Dovevamo chiuderla quando ne abbiamo avuta l’occasione e poi va detto che ci è stato negato un rigore su Asta, sarebbe stato il raddoppio che ci avrebbe trasmesso maggiore tranquillità. Una nostra distrazione in fase difensiva ha invece permesso alle avversarie di pareggiare“. 

A risolvere la gara ci hanno pensato Orlando e Asta, due cardini della formazione sannita che in estate ha perso pezzi pregiati come Coccia, Ruggiero e Pisani.La rosa è molto giovane, l’età media è di 16 anni“, conclude Lepore,è normale aspettarsi qualcosa in più da calciatrici come la Orlando e la Asta, devono essere loro a trainare il gruppo. Il campionato è ancora molto lungo, viviamo alla giornata senza porci obiettivi precisi“.