Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – La Serie A è di nuovo sua a distanza di un anno. Non l’ha riconquistata sul campo, dove è stato sconfitto sul più bello proprio dal Benevento, ma Gaetano Letizia ha deciso – magari senza neanche pensarci – di far suo uno dei dogmi più tradizionali: se non puoi battere il nemico, fattelo amico. E quel Benevento, quei colori giallorossi, rappresenteranno dunque la sua nuova casa. Il terzino sinistro napoletano ieri ha firmato un triennale con il club sannita, dando contestualmente l’addio al Carpi. Quelle rilasciate al Resto del Carlino sono le sue prime dichiarazioni da ex: Sono felice di aver firmato con il Benevento, di riapprodare in serie A. Tuttavia so che lascio un pezzo della mia vita, la società che calcisticamente mi ha dato di più”.

Letizia riuscì a conquistare la promozione diretta in serie A con la maglia della squadra emiliana tre stagioni fa, al termine di un cammino sorprendente Nel 2015/2016 l’esperienza in massima serie si concluse con la retrocessione ma soprattutto con tanta esperienza accumulata battagliando contro le grandi del calcio italiano e segnando anche un gol contro il Bologna: “Quello fu casuale – dice Letizia – ma resta pur sempre un gol in serie A. Tra i ricordi più belli conserverò sempre la punizione agli ultimi play off contro il Frosinone o la doppietta di Pescara nell’anno della promozione dalla B”. A Benevento riabbraccerà Vid Belec, che firmerà (si tratta di una formalità) e si unirà al gruppo quanto prima. Oggi scatta il programma delle visite mediche, sabato la partenza per il ritiro di Sestola, primo step della nuova avventura. A quel punto tutto inizierà a prendere forma, e dopo tanti pizzicotti anche i più confusi si renderanno conto che la serie A a Benevento non è solo un sogno.