Limatola, sabato musica e letteratura alla Fontana Margherita de Tucziaco

Tempo di lettura: 3 minuti

Sabato 24 agosto a partire dalla ore 19.00 vi sarà un momento di festa, ma anche di confronto e di riflessione presso la Fontana Margherita de Tucziaco di Limatola.

Questa fontana storica è localizzata nei pressi del Castello ed è intitolata appunto a Margherita de Tucziaco, cugina carissima di Carlo I d’Angiò. Quest’ultimo, dopo il suo trionfale ingresso a Roma e dopo  aver ottenuto il regno di Napoli e di Sicilia, aveva bisogno di uomini fedeli e obbedienti per il suo governo. Ecco perché si rivolse ai suoi valorosi e nobili cugini, i quali non solo non delusero il sovrano, ma furono a lui sempre affezionati. Carlo I li ricompensò con le più importanti cariche e all’affascinante Margherita offrì uno dei più maestosi castelli del regno di Napoli, qual era il castello di Limatola, nel quale il re stesso fu ospite per qualche giorno durante i suoi viaggi.

Il castello di Limatola, costruito intorno al Mille su una fortezza sannitica, grazie a Margherita, ebbe la sua prima grande ristrutturazione – unitamente alla sua splendida fontana – alla fine di ottobre del 1277.

Nel tempo, la fontana Margherita de Tucziaco di Limatola è divenuta un luogo molto significativo per tutta la comunità, non solo per la sua fonte d’acqua molto suggestiva, ma anche e soprattutto perché ha rappresentato per anni un luogo di incontro e di socializzazione sia per le lavandaie che un tempo si recavano lì a lavare, sia per tutti coloro che dopo una giornata di lavoro si incontravano alla fontana per scambiare due chiacchiere tra amici.

Dopo un periodo di trascuratezza e disattenzione, negli ultimi anni la fontana stava rischiando di perdere il suo fascino e la sua forza attrattiva. Così, quando qualche tempo fa il Sindaco di Limatola Dott. Domenico Parisi ha proposto di attivare un progetto di adozione dei monumenti principali di Limatola, l’Assessore alla Cultura Dott. Massimiliano Marotta ha scelto immediatamente di adottare personalmente la fontana. Negli ultimi mesi, si è occupato del suo ripristino e del suo “restauro”, con l’intento di migliorare e impreziosire ancor più questo luogo già di per se’ meraviglioso.

L’evento del 24 agosto vedrà presenti il sindaco, l’Assessore Marotta e gli altri Amministratori con l’obiettivo di restituire simbolicamente la Fontana a tutta la Comunità, di modo che tutti i cittadini possano riscoprirne la sua magica bellezza, in particolare specie come occasione di incontro, integrazione e socializzazione. Dopo la presentazione letteraria di alcuni libri, vi saranno i saluti istituzionali di rito e la benedizione della Fontana ad opera del parroco Mons. Don Pietro De Felice.

La serata proseguirà con una reinterpretazione scenica dei canti popolari delle lavandaie limatolesi, con l’esibizione del Gruppo Musicale “Taranterrae” con musiche, canti e balli popolari e con un momento conviviale. Insomma, alla fontana di Limatola cultura, musica e folklore per tutti gli avventori.