Tempo di lettura: 7 minuti

Tocco Caudio –  Tornano le pagelle del tifoso Mario Papa, che sul campo di Apollosa ha assistito ad una gara davvero incredibile. Il suo Gianni Loia sotto di tre reti riesce a riprendere la partita in mano e addirittura la ribalta, completando una “remuntada” clamorosa. Riceviamo e pubblichiamo giudizi e commenti del supporter di Tocco Caudio.

Domenico Del Grosso 8,5 –  Wow, eravamo una ventina ad esultare quando abbiamo visto Mimmo volare! Tre interventi di difficoltà elevatissima, uno su tutti a pochi minuti dalla fine sul 3-4 a favore del Gianni Loia. Vola letteralmente con un balzo felino da distanza ravvicinatissima (2 metri) a sradicare il pallone dalla porta e blindare la rimonta tocchese. Per chi ancora non lo avesse capito in porta abbiamo un fenomeno che ci invidiano in molti, tanti applausi anche dagli avversari per lui, bravo Domenico. Sicurezza

Stefano Tontoli 6,5 – Anche lui come normale che sia va in tilt ad un certo punto della partita, (come un po tutta la squadra) ma l’impegno la voglia non mancano mai! Siamo rimasti sorpresi sugli spalti dalla partenza razzo dell’Apollosa figurarsi in campo. Abbiamo trovato contro una squadra sicuramente ostica e che giocava in casa. Non era  facilissimo come si vuol far credere. Mi piace Stefano perchè è un ragazzo che spesso fa autocritica e volevo dirlo, anche se gli ripeto sempre che si vince e si perde tutti insieme. Fast and Furios

Gianluca Limata 7 –  Riesce a mantenere la calma, credetemi non era facile, sotto di 3 gol in un ruolo delicatissimo e in quel momento con l’uomo in meno potevamo addirittura prendere l’imbarcata. Invece insieme al compagno di reparto  tiene botta, aspetta che torni la fame per poi assaporare la pietanza finale. Un menù coi baffi non c’è che dire. Buon gustaio

Vincenzo Papa 7  Ha gli occhi iniettati di sangue! Non ci vede dalla rabbia, non ci sta! Va a muso duro contro l’arbitro e tutta la squadra lo segue, segno di grande unità e compattezza nonostante lo svantaggio di 3 gol. Molti neanche avrebbero protestato, non questi ragazzi! Loro ancora ci credevano, nonostante tutto dicesse no! Nonostante l’arbitro, nonostante una squadra avversaria ben messa in campo e agguerrita. Non è bastato a fermare l’orgoglio di questi ragazzi. L’ultimo dei Mohicani

Giovanni Pirozzolo 6 –  Ha la leggerezza di perdere la testa facendosi espellere e cadendo nel tranello. Quante ne vediamo la domenica Giovà? Dico questo perchè lo ritengo un giocatore di valore e mi piacerebbe (come ai suoi compagni ) vederlo a disposizione ogni domenica a battagliare in campo e non fermo per squalifica. Comunque, detto ciò, può succedere ci mancherebbe, qua non si crocifigge nessuno, anzi ,casomai si sprona. Cattivone

Dario Cairella 6,5 –  Brutta botta per il motorino del centrocampo tocchese costretto a fermarsi a bordo pista. La caviglia è messa male, ma l’umore è molto peggio! Merita sempre l’onore delle armi. Salvate il soldato Dario

Fabio Pastore 8 –  Avesse giocato anche il primo tempo sarebbe da 10. Sa quanto lo stimo, pretendo tantissimo da lui perchè ha tutto! Punto. Nel secondo tempo si ricorda che giocatore è, e si prende le redini del centrocampo, la sua zona di caccia, facendo sparire l’Apollosa che deve gettare palla ora. Contrasta riprende a giocare come fossimo 0-0. La squadra è più corta ora e può iniziare la sua di partita. Sarà l’Aurora

Antonio Mastrocinque  8,5 – L’ultimo gol ad Apolllosa sapete chi lo segnò? Era qualche anno fa, sii, proprio lui! Anzi sarebbe il caso di dire ancora lui. Ancora siii, perchè è sempre lui anche stavolta a suonare la caricaaa! Tacchino o lo si ama o lo si odia calcisticamente parlando, io lo amo! E’ un giocatore con attributi, rischia la giocata perchè in certi momenti va fatto, e credetemi serve tanto coraggio perchè spesso al primo errore si storce il naso. Io preferisco incitare e credere che possono riprovare, che possono farcela, e anche oggi mi hanno dato prova di questo. Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più’?

Nico Cairella 7,5  – Quando decide di giocare l’unica è stenderlo,anche se a lui non piace proprio andar giù..cerca sempre di rimanere in piedi e giocare. è la cosa che più mi ha stupito quando lo visto la prima volta e oh capito che non era un caso,è il suo modo di interpretare il calcio e su questi campi non se ne vedono molti..anzi…sembrano tanti tuffatori alle olimpiadi alcuni..a tenerlo sù sono la grande tenacia e la voglia di fare qualcosa di importante. Forza Nico tienici su! Braveheart cuore impavido
 
Luca Zotti  10 – Il bomber gioca in maniera limitata per via di una spalla che lo tormenta!! è un ragazzo straordinario che mette l’anima per la squadra finchè la spalla regge,poi diventa impossibile anche muoversi. le scelte sono 2. operarsi e rischiare di saltare il finale di stagione. o continuare a soffrire ma a dare una mano alla causa per quanto possibile. io ho dubbi e gli ho consigliato di fermarsi…nel senso che non vorrei peggiorasse le cose..lui invece non ha dubbi…mi ha detto posso giocare anche con un braccio solo…questo è bomber Zotti. Chapeau

Francesco Pegno  9,5  – Uno, due, tre et Woila. Eppure questa partita sembrava iniziata male, malissimo, come il peggior incubo per un attaccante. Rigore sbagliato dopo pochi minuti, più tardi occasione sprecata per 1-1 a due passi. Sembrava una di quelle domeniche stregate, una di quelle domeniche in cui decidi di mollare, che non puoi farcela, non così già. Sembrava appunto,perchè Pegno aveva altre idee, altri progetti. Voleva un finale al cardiopalma, voleva stupire, voleva far ricordare questa giornate e i suoi tre squilli, tre colpi, come un infiltrato che esce fuori allo scoperto, come un killer infallibile e letale. Donnie Brasco

Lambo 7  – Forse a qualcuno è sfuggito visti i tanti colpi di scena …ma ha salvato anche un gol sulla linea il buon Lambo,lotta come se quella maglia gli appartenesse da sempre ed è bellissimo vederglielo fare , spacca la partita dando anche fisicità e mettendo sotto pressione gli avversari con la sua corsa,esce bene palla al piede nel finale con un paio di sgroppate delle sue che ci fanno respirare,non tira indietro il piede mai, ma senza cattiveria,la cattiveria non fa parte del suo essere. Rombo di tuono

Danny Caporaso 7 – Entra in un momento non facile e che diventerà anche peggio…ma lui era uno di quelli che sapeva come si fa…ha già provato questa gioa ..lo ricordiamo tutti. sono particolarmente contento per lui e anche delle risposte che ha dato sul campo. è così che fanno i leader silenziosi perchè sanno che alla fine a parlare sarà sempre il campo. Una vita da mediano

Cosimo Caporaso 8 –  Favoloso! Entra da veterano incurante del risultato con la spensieratezza dei suoi anni!! e gli riesce tutto!! pericolosa davanti manda in tilt gli avversari e bravissimo e generoso a sacrificarsi dietro. Senza parole. Blindiamolo!

Angelo De Maria (Munnillo) 6 – Entra nel finale e mette tutto,questo ragazzo merita tanto rispetto per la disponibilità che da sempre e per l’amore che dimostra al gianni loia. Non importa per lui quanto gioca,ma prima viene la squadra. Esempio assoluto

Alessandro Polvere 7  – Anche lui entra in campo pronto a battagliare, anche lui pronto a riscrivere un destino che sembra ormai segnato. Come già fatto in passato da fisicità alla squadra in un momento in cui bisognava guardar poco alla tecnica ma più alla sostanza, non disdegnando la tecnica che lo accompagna da sempre. The Revenant

Mister Geppino –  Mica sarete sorpresi di vederlo in campo a sbranarsi chiunque gli capiti davanti? Ah ok….possiamo continuare noi. Perchè il mister ferma quasi letteralmente la partita, entra in campo non contento della lavata di testa negli spogliatoi a fine primo tempo. Forse qualcuno ancora non ha capito e vuole spiegarsi ancora meglio, stavolta il messaggio è recepito alla perfezione. Ok Roger messaggio ricevuto. Può partire la contro aerea tocchese e sono fuochi a fiamme! Fuochi e fiamme gente!! Ogni maledetta domenica