Tempo di lettura: 2 minuti

Venerdì 23 giugno, alle ore 21:30 presso gli spazi di Palazzo Paolo V a Benevento, il trombettista Luca Aquino presenterà il suo nuovo lavoro discografico dal titolo “Aqustico vol. 2” e annuncerà, inoltre, il “Jazz Bike Tour”, il suo giro musicale in bicicletta che a breve prenderà il via dalla città sannita per raggiungere la capitale della Norvegia. Inserita nella rassegna “Per grazia ricevuta – dalle noci di San Giovanni al noce delle Janare” e all’interno del progetto “Per terre, per bellezza, per santità”, la presentazione di “Aqustico vol. 2” avrà luogo proprio nello storico palazzo di corso Garibaldi da cui partirà il tour su due ruote di Aquino.

Dal prossimo primo luglio, il musicista darà infatti inizio a un viaggio in compagnia della sua bicicletta e della sua tromba, pedalando da Benevento a Oslo per fare tappa nei più importanti festival jazz e nei più bei nei posti d’Europa. Un percorso per le strade del Vecchio Continente, dal Sud al Nord, oltre i muri e le barriere che attualmente rendono difficili – a volte impossibili e drammatiche – le migrazioni dei popoli;  un cammino nel segno della musica e del suo potere coesivo ed edificante in grado di avvicinare le culture e accorciare le distanze tra gli esseri umani. “Wheels not Walls”, ruote non muri, è infatti il sottotitolo che accompagna il progetto. In circa settanta giorni, il jazzista sannita percorrerà oltre 3.000 chilometri in sella alla bici, esplorando la distanza tra la sua terra d’origine e la capitale della Norvegia, un luogo per lui particolarmente rilevante dal punto di vista musicale.

“Pedalare è come soffiare – dichiara il trombettista – e in bici avverto le stesse sensazioni che provo quando suono la mia tromba: indossi il caschetto, fai un bel respiro e subito un senso di quiete e libertà invade l’anima e il corpo. La bicicletta assomiglia a una pausa di Miles Davis nel mezzo di un solo su un fast mozzafiato”.

La copertina è firmata da Mimmo Paladino.