Polveri sottili e depuratore, Mastella esorta il ministro Costa

Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – E’ toccato al sindaco Clemente Mastella fare gli onori di casa al ministro Sergio Costa, oggi a Benevento in occasione dell’evento “Tesori nascosti. Tesori svelati. La storia che crea il futuro”. Una visita che pone al centro dell’attenzione soprattutto “Ciro“, il fossile di cucciolo di dinosauro rinvenuto nel Sannio. “La paternità e la maternità di Ciro, o meglio di ‘Ciruzzo’ come è stato ribattezzato dopo la scoperta, appartengono a Pietraroja e là andrebbe portato. Se si dovesse scegliere diversamente, francamente, saremmo un po’ rammaricati ma non affatto dispiaciuti“, ha esordito così il primo cittadino beneventano.

Mastella, però, ha approfittato della presenza del ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare della Repubblica Italiana soprattutto per affrontare due temi scottanti che coinvolgono Benevento città. “Abbiamo due problemi fondamentali. Il primo riguarda le polveri sottili, serve un’intesa tra il Ministero e le Regioni altrimenti non possiamo noi passare per sceriffi che non hanno cuore e anima perché chiudono la circolazione la domenica. Una scelta che sembra immotivata ma che immotivata non lo è. L’unica cosa che possiamo fare è chiudere la possibilità delle discariche e chiudere il traffico cittadino. Ho chiesto inutilmente di abbassare i gradi dei riscaldamenti da 20 a 19. Chiediamo, dunque, alla Regione Campania di fare presto a stilare una convenzione“.

L’altro aspetto, invece, è relativo alla questione del depuratore: “Quando sono stato eletto sindaco mi sono presto un avviso di garanzia per una cosa di cui, con molta onestà, non ritenevo di avere alcuna responsabilità. E’ stato fatto, però, qualcosa di giusto. Noi abbiamo scarse risorse, come Comune abbiamo recuperato i soldi che erano stati persi per quanto riguarda la depurazione, anche in questo caso, come per le polveri sottili, siamo in infrazione comunitaria. Siamo una delle poche città in Italia a non avere un depuratore, mi sono posto come primo obiettivo della mia amministrazione di chiudere questa questione. Dobbiamo dare una risposta concreta ai cittadini“.