Tempo di lettura: 1 minuto

Biwa, Best Italian Wine Awards premia ogni anno i 50 migliori vini d’Italia. La classifica, nata nel 2012 da un’idea di Luca Gardini e Andrea Grignaffini, negli anni ha saputo dare grande visibilità alle eccellenze vinicole del Paese sul panorama internazionale, approdando anche a Città del Messico, Londra, Hong Kong e Bordeaux.

E da quella data, la regione Campania ed il Sannio in particolare, di progressi o scalate di graduatoria non ne ha fatte. Se è vero che quello in corso è l’anno del Sannio Falanghina Città Europea del Vino, la nostra terra non può stappare alcuna bottiglia per brindare alcun riconoscimento. 

Chi può fare cin cin è Marisa Cuomo che con il suo Fiorduva 2017 si piazza alla posizione numero 39 della classifica. L’azienda di Furore (Sa) è un habituè della classifica e domani presso la fondazione Cariplo di Milano parteciperà da protagonista alla presentazione della classifica 2019.