Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Penultima difesa del campionato, peggio del Benevento solo il Torino, ma nelle ultime due partite qualcosa è cambiato. Una sola rete incassata da Montipò tra Fiorentina e Juventus, segno evidente di come qualcosa sia cambiato nella compagine sannita. Ad ammetterlo è lo stesso estremo difensore, intervistato dal Corriere del Mezzogiorno. Di seguito un estratto delle dichiarazioni dello “Stuntman” giallorosso.

Cambiamenti – “Siamo più compatti, più consapevoli della nostra forza, delle nostre capacità. Abbiamo rimodulato il nostro atteggiamento dopo la sosta e le quattro sconfitte consecutive. Siamo disposti a lottare l’uno per l’altro per conseguire il traguardo a cui teniamo tutti ovvero la salvezza del Benevento“.

Benevento – “Mi trovo molto bene, convivo con la mia fidanzata Eleonora. E’ una città calda, accogliente. Qui si mangiano degli ottimi piatti. Squisito il “Cardone”. Ci piace viaggiare, scoprire posti nuovi. La Campania è tutta bella“.

Inzaghi – “Straordinario. Io sono anche milanista quindi l’ho apprezzato e seguito da tifoso. L’ultimo gol che lui ha fatto è stato al mio procuratore Fontana. C’è stima reciproca. Lui come noi esige il meglio“.

Parma – “Un test di maturità. Dobbiamo scendere in campo con la consapevolezza delle nostre doti abbinata alla massima umiltà che ci permette di avere un buon approccio contro tutti i team del nostro campionato. Ogni gara è difficile ma non impossibile“.

Nazionale – “In primis la salvezza con il nostro club, il Benevento. Poi sarebbe una gioia straordinaria vestire la maglia della Nazionale maggiore“.