Tempo di lettura: 2 minuti

La proposta nazionale del Movimento Studenti di Azione Cattolica è quella di poter offrire un contributo per far ripartire la scuola nel migliore dei modi e di animare il pensiero sul futuro del nostro sistema di istruzione. Ed ecco che è stata lanciata una sfida ai circoli diocesani del Msac, sparsi in tutta Italia per raccogliere idee, sogni, riflessioni e proposte. La pandemia ha portato alla luce delle fragilità ancora più delicate che, da anni, indeboliscono il nostro sistema di istruzione e che hanno reso le nostre scuole così disorganizzate di fronte all’emergenza. Questioni irrisolte che proprio questo tempo di pandemia ci ha messo sotto gli occhi in modo ancora più evidente. Per questo motivo il Msac diocesano, coordinato dai segretari Matteo Ciarlo e Mariateresa Palmieri, ha accettato questa sfida, invitando gli studenti rappresentanti d’Istituto delle Scuole Superiori del nostro territorio diocesano a confrontarsi sul nostro sistema di istruzione, per costruire una scuola sempre più a misura di studente e inclusiva, oggi venerdì 18 settembre ore 17 presso il Seminario diocesano di Cerreto Sannita. L’incontro, intitolato “La sfida possibile. Costruiamo la scuola del noi!”, naturalmente verrà svolto nel pieno rispetto delle misure anti Covid-19. Le proposte che emergeranno dovranno essere inviate al Centro nazionale di Ac entro il 19 settembre e verranno discusse in un incontro nazionale online per i segretari del Msac domenica 27 settembre e ufficialmente presentate al Ministero dell’Istruzione in un evento pubblico on-line il prossimo 16 ottobre.