Tempo di lettura: 2 minuti

“Bisogna essere garantisti sempre e con chiunque e non a corrente alternata o a seconda se in vicende giudiziarie è coinvolto un compagno o un avversario. Il Pd sannita ancora una volta evidenzia un doppiopesismo amorale fuori dal Comune”. Così in una nota la segreteria provinciale di Noi Campani che replica al Pd sulle questioni della Provincia.

“Il sindaco Mastella ha detto la sacrosanta verità, ma come si fa a guardare la pagliuzza nell’occhio altrui e non la trave nel proprio. Il Pd ha decine e decine di propri esponenti coinvolti in vicende giudiziarie, ben più gravi di quelle che hanno colpito in fase cautelare il presidente Di Maria, e addirittura quello sannita si erge a titolare della patente di moralità. Suvvia! Il segretario provinciale uscente arrestato, nella stessa vicenda Di Maria c’è un autorevole dirigente del Pd indagato, altri che sono stati del Pd coinvolti, il parlamentare locale del Pd Del Basso de Caro rinviato a giudizio per la strada interporto Maddaloni-Marcianise…e potremmo anche continuare. Chi la butta in caciara è proprio il Pd che vorrebbe utilizzare la vicenda Di Maria per attaccare Noi Campani ma come ha detto il nostro leader Mastella questo atteggiamento è moralmente inaccettabile, deprecabile e soprattutto disprezzabile”.