Tempo di lettura: 2 minuti

La prima grande novità dell’anno per l’Orchestra Filarmonica di Benevento, che si accinge ad annunciare la sua settima stagione concertistica, è la collaborazione con la Rummo S.p.A. Un sodalizio prolifico da cui nasce l’idea de I concerti di casa Rummo: degli appuntamenti di musica da camera a cadenza fissa nella magnifica cornice dell’Hortus Conclusus in Vico Noce a Benevento. I concerti, fortemente voluti e promossi dal Dott. Cosimo Rummo, Presidente e Amministratore Delegato dell’omonimo Pastificio, sono pensati per accogliere un numero massimo di 100 persone nei primi tre venerdì (4, 11, 18) e nell’ultimo giovedì (24) del mese di giugno alle ore 19.30.

Il cartellone, che porta la firma del Direttore artistico Beatrice Rana, è costruito nella convinzione che tali momenti musicali, possano essere di vicendevole arricchimento, tanto per gli esecutori che per il pubblico, vivificando una consuetudine verso prassi di ascolto più intime e raccolte, in linea anche e soprattutto con le problematiche che l’attuale momento storico pone innanzi; il desiderio è quello – inoltre – di offrire l’opportunità a giovani talenti emergenti sanniti di esibirsi e, simbolo di questa volontà sarà proprio il concerto inaugurale della stagione cameristica che vedrà impegnata la pianista quindicenne Giulia Falzarano nel concerto per pianoforte e quintetto d’archi n. 13 in do maggiore, K 415 di W. A. Mozart.

Una serie di eventi senza precedenti, dunque, nel capoluogo sannita, all’insegna di quella buona convivialità di cui sia l’orchestra che l’azienda si fanno promotrici, nella musica e a tavola e che in sole 48 ore dall’annuncio sui social ha fatto registrare il tutto esaurito.

La programmazione si avvale della compartecipazione del Comune e del patrocinio della Provincia di Benevento oltre che del sostegno del MIC e della Rummo S.p.A.