Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa del C.U.B. Sanità Italiana di Benevento a firma del Segretario Generale, il dottor Giuseppe Gentilcore.

Visto che a tutt’oggi la Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, gestrice per conto dell’ASL di Benevento del servizio richiamato in oggetto, ci risulta non abbia pagato le competenze retributive di settembre ai propri dipendenti senza fornire alcuna motivazione scritta, abitudine che ultimamente sembrerebbe essere diventata di prassi.
Considerato che, già in passato il comparto in questione è stato oggetto di criticità gestionali ed economiche tutte a danno del personale in esso operante che a tutt’oggi sono solo parzialmente risolte, personale che per lo più si compone di unità monoreddito.
La scrivente O. S. dichiara lo stato di agitazione per l’attivazione delle procedure di raffreddamento e conciliazione, riservandosi la proclamazione dello sciopero ai sensi dell’art. 2 comma 2 della legge 146/1990, come modificata dalla legge n. 83/2000 e s.m.i., per l’immediato pagamento delle competenze spettanti a quietanza del mese di settembre 2020 dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia al personale dipendente operante nel servizio di cui trattasi. Considerato anche che tale situazione sta provocando non poca preoccupazione nel personale operante nel comparto che, giova ricordarlo, si occupa tra le altre cose del delicato compito di tentare di salvare vite umane compito che di per se necessiterebbe della più ampia serenità lavorativa possibile”.