Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento – Dopo quasi 3 mesi di totale inattività forzata da parte di tutto il comparto dello Spettacolo, l’Orchestra Filarmonica di Benevento si ripropone di portare nuovamente la grande Musica nel capoluogo sannita con un cartellone di eventi pensato per offrire alla città – e a quanti la città si troveranno a vivere nei mesi estivi ed autunnali – una esperienza di ascolto di alto livello, eterogenea, intima e soprattutto all’insegna della sicurezza.
Quattro i concerti ideati per prendere vita nella splendida acustica ed essere accolti dalla magica cornice visiva del Teatro Romano, che prevedono la partecipazione di nomi di spicco del panorama musicale italiano ed internazionale; prima tra tutti la giovanissima e talentuosa pianista Beatrice Rana (nella sua prima esecuzione assoluta a Benevento) che, sotto la direzione del Maestro Carlo Rizzari, nel giorno 12 luglio 2020 proporrà al pubblico il Concerto per Pianoforte ed Orchestra n. 3 in do minore, op. 37, di L. van Beethoven, seguito dalla celeberrima Sinfonia n. 7 in la maggiore, op. 92, del medesimo compositore, in omaggio ai festeggiamenti per i 250 anni dalla sua nascita.

Si prosegue poi in compagnia del jazz e del sound di due grandi interpreti: Luca Aquino e Paolo Fresu, impegnati in una replica nella serata stessa del 16 luglio. A seguire, il 20 luglio, gli eclettici Giuseppe Andaloro, pianista e Giuseppe Lanzetta, direttore, saranno protagonisti di un concerto interamente dedicato ai Queen, con musiche appositamente rielaborate per organico orchestrale.

A conclusione infine, del cartellone estivo, due eventi: il primo, il giorno 25 luglio è un concerto liricosinfonico, interamente dedicato alle pagine più significative del genio musicale di Giuseppe Verdi, diretto dal Maestro Valerio Galli e con la partecipazione delle voci del soprano Valentina Boi e del tenore Angelo Villari, quale augurio che il Teatro Romano di Benevento possa presto ritornare ad assurgere alla sua piena vocazione ancestrale e storica; il secondo, il 27 luglio, è una avventura musicale e danzante (grazie alla ormai annuale collaborazione con la Compagnia del Balletto di Benevento di Carmen Castiello) che ha come filo conduttore il Tango, genere musicale che tanto ha affascinato ed continua ad affascinare il pubblico. E’ il momento, dopo la parentesi estiva, di un omaggio dedicato al cuore del romanticismo con il magnifico Concerto per Violoncello ed Orchestra, op. 85 di E. Elgar, eseguito dalla giovanissima e già affermata violoncellista Erica Piccotti e diretto dal Maestro Francesco Lanzillotta, che sarà ancora sul podio per la sua lettura della Sinfonia n. 3 in la minore, op. 56, di F. Mendelssohn-Bartholdy il giorno 10 ottobre presso l’Auditorium Sant’Agostino di Benevento. La programmazione 2020 dell’OFB terminerà il giorno 28 novembre con il recupero del concerto previsto per il 22 marzo scorso e già annunciato, ma rinviato a causa dell’emergenza sanitaria, sotto la direzione del Maestro Giampaolo Pretto e con la partecipazione della violinista Francesca Dego nell’esecuzione del Concerto per Violino ed Orchestra in re maggiore, op. 61, di L. van Beethoven e della Sinfonia n. 1, in si bemolle maggiore, op. 38, di R. Schumann soprannominata ‘La Primavera’.

Una proposta artistica particolare, dunque, quella del Direttivo dell’Orchestra Filarmonica di Benevento, capace anche di portare quella primavera (di cui tutti siamo stati un po’ privati quest’anno) in pieno autunno.
I biglietti sono acquistabili preferibilmente online, in base alle nuove disposizioni, al sito www.ofbn.it, ma anche fisicamente all’ingresso dei luoghi dei singoli concerti nel giorno stesso dell’evento (se ancora disponibili) e, in prevendita, a partire dai prossimi giorni, presso il Cafè Le Trou di Benevento, sito in Corso Garibaldi, 30.