Tempo di lettura: 2 minuti

Durazzano (Bn) – I Carabinieri della Compagnia di Montesarchio  hanno individuato e deferito in stato di libertà due pregiudicati napoletani alla Procura della Repubblica di Benevento.

In particolare, nella mattinata odierna, è pervenuta ai militari della Stazione di Sant’Agata de’ Goti  una segnalazione da parte di una donna di Durazzano, che ha dichiarato di essere stata contattata telefonicamente da un individuo che,  asserendo di essere suo figlio, le aveva intimato di consegnare ad un postino una somma in denaro pari a 1.200,00 euro in cambio di un pacco da lui ordinato.

La donna, avendo perso il figlio nei mesi scorsi, ha subito capito che era davanti a un tentativo di truffa, ha aderito all’offerta ma ha anche velocemente allertato i carabinieri di Sant’Agata de’ Goti. I militari, una volta giunti sul posto, sono riusciti a individuare e fermare due soggetti, uno mentre si accingeva a bussare alla porta dell’abitazione della vittima con un pacco in mano mentre l’altro, il complice, mentre attendeva nell’auto in sosta.    

I due sono stati identificati in un 18enne e un 21enne entrambi di Napoli e con a carico svariati precedenti penali che venivano quindi condotti pressi gli uffici dell’Arma per gli accertamenti del caso. Al termine delle formalità di rito a carico dei due soggetti scattava il deferimento per il reato di tentata truffa in concorso e sono stati inoltre allontanati con proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio.

Inoltre il conducente è stato anche sanzionato per guida senza patente in quanto mai conseguita. Il pacco è stato sottoposto a sequestro e all’interno conteneva materiale di scarso valore commerciale. Anche in questo caso la collaborazione della persona offesa è stata fondamentale per l’identificazione dei responsabili.