Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Alberto Paleari piace al Benevento, è un dato di fatto. L’estremo difensore in forza al Genoa è il prescelto di Pasquale Foggia per difendere i pali della Strega il prossimo anno. I giallorossi, però, non hanno ancora potuto affondare il colpo per due motivi. Il primo è stato risolto dal Consiglio Federale che ha appurato l’iscrizione della Salernitana in serie A, condannando di fatto i sanniti al torneo cadetto (anche se resta in piedi la possibilità di presentare eventuale ricorso). Il secondo, invece, è legato a Lorenzo Montipò. Bisognerà prima trovare una nuova sistemazione al portiere di Novara, escluso dai convocati di Fabio Caserta per il ritiro perché impegnato con la riabilitazione post intervento, prima di affondare il colpo per l’ex Cittadella.

Intanto c’è da recuperare terreno per arrivare all’estremo difensore di proprietà del Genoa, il quale avrebbe già raggiunto un accordo con la neo promossa Ternana. Un affare ancora aperto perché a mancare è l’accordo tra le due società. Gli umbri chiedono un prestito, mentre i liguri vorrebbero cedere il portiere in maniera definitiva. Situazione che potrebbe favorire Pasquale Foggia che, una volta sistemato Montipò (finito nel mirino anche dell’Udinese), potrebbe tornare alla carica per regalare a Fabio Caserta il suo nuovo numero uno. L’alternativa è rappresentata da Simone Scuffett, di proprietà proprio del club friulano, interessato a diversi calciatori della rosa giallorossa (Talbi, Glik e Lapadula) e con il quale potrebbe aprirsi un interessante fronte di mercato.