Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Tra un mese, dal 24 agosto al 5 settembre, si svolgeranno le Paralimpiadi di Tokyo2020. La delegazione italiana che vi prenderà parte sarà la più numerosa di sempre.

Gli azzurri impegnati nella rassegna giapponese saranno infatti 113, con una maggioranza femminile per la prima volta: partiranno infatti 61 atlete e 52 atleti, suddivisi in 16 discipline diverse.

Tra di loro sono 8 gli italiani della scherma e tra essi c’è anche la campionessa beneventana Rossana Pasquino.

La spadista e sciabolatrice sannita in questi giorni si sta allenando con grande lena e passione presso la palestra dell’Accademia Olimpica Beneventana Maestro Antonio Furno sotto la guida tecnica del Maestro Dino Meglio e sotto gli occhi vigili della sua amica e campionessa Francesca Boscarelli.

Per Rossana si tratta della prima Olimpiade che affronterà forte dei due titoli italiani conquistati recentemente, oltre che della vittoria nella prova di Coppa del Mondo di sciabola ad Amsterdam nel 2019 prima dell’inizio della pandemia.

Successi che hanno consentito alla schermitrice sannita di vivere l’emozione di un Olimpiade con l’intento di scendere in pedana per qualcosa di importante.

L’atleta beneventana partirà alla volta di Tokyo il prossimo 9 agosto mentre domani sarà presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia per l’ultima rifinitura in vista dell’inizio dei Giochi Paralimpici.