Tempo di lettura: 3 minuti

Ponte (Bn) – Il punteggio dice tre a uno per la Maddalonese, ma il solo dato numerico non è il reale testimone di quanto visto all’Ocone di Ponte nella prima assoluta per la Forza e Coraggio che ha avuto il primo e vero assaggio del campo. Vittoria alla formazione casertana, complimenti a quella beneventana, giovane, fresca e con idee. È stata pagata a caro prezzo l’inesperienza in alcuni casi, una stanchezza fisiologica che ha allargato il divario allo scadere e la presenza di Dino Fava, uno che ha calcato campi importanti e che, nonostante l’età, sa ancora come mettere il pallone in rete. Di gol il bomber ne ha fatti tre, uno dal dischetto. Freddezza dagli undici metri dimostrata anche da Jallow, dall’altra parte, per la rete del momentaneo pareggio.

La formazione di Camorani ha dimostrato di essere compagine con una forza mentale che, da qui alla fine della stagione, porterà i suoi frutti. Giocare un tempo in dieci contro undici e farlo tenendo testa all’avversaria, provando a fare la partita, e cercando anche di trovare la via della vittoria, non è cosa di poco conto. È base di partenza importante, acquisizione di convinzione e benzina in testa e gambe. Certo, la differenza la fanno gli episodi e la Maddalonese ha avuto il merito di concretizzarli. E solitamente, nel calcio, ha ragione sempre chi segna. Una verità assoluta ma non deve rappresentare per la Forza e Coraggio il limite, bensì la molla per capire che, aggiustando piccole cose, il palcoscenico non potrà che vederli protagonisti da qui alla fine della stagione.

Persa una battaglia ma, stavolta, non ci sono le macerie attorno. Ci sono tante cose da cui ripartire, c’è un tecnico che è stato capace di dare un’identità quasi immediatamente e c’ la voglia di emergere da parte di questa nidiata di giovani che può solo crescere.

Piccoli accorgimenti, il recupero di alcuni effettivi e meccanismi da oleare meglio non possono che far bene. Poi c’è anche il mercato e qualcosa potrà ancora arrivare per permettere a questa Forza e Coraggio di acquisire consapevolezza e trasformarla in forza sul campo di gioco.

Una prestazione così non può che soddisfare tecnico e direttore sportivo.

Contento di quanto hanno fatto vedere i ragazzi – queste le parole di Magliuloe sicuramente il punteggio dice qualcosa di diverso rispetto a quanto visto sul campo. Siamo stati penalizzati da alcune decisioni dell’arbitro, ma siamo riusciti a tenere testa all’avversaria anche in dieci. Avremmo meritato di più. Andiamo, comunque, avanti, questa gara ci ha dato la consapevolezza che possiamo solo migliorare e possiamo crescere ancora”.

FORZA E CORAGGIO – MADDALONESE 1-3

Marcatori: 20’ pt, 35’ e 44’ st Fava, 5’ st Jallow (rig)

FORZA E CORAGGIO: Napolitano, Fiorillo, Noviello, Paolella (15’ st Simone), Cioffi, Scognamiglio, Caruso, Pontillo (25’ st Milone), Di Martino (32’ st Pulcino), Guida, Jallow (21’ st Della Monica). A disp.: Di Sarno, Santagata, Tufo, De Ieso, Conteh. Allenatore: Camorani

MADDALONESE: Cerreto, Falco, De Fenza, Percope (45’ st Ferraro), Zacchia, Verdicchio (20’ st Romagnoli), Guglielmo, Pingue, Di Mauro (47’ st Natale), Barletta (25’ st Di Costanzo), Fava. A disp: Domigno, Scarpato, Viscovo, Della Valle Lewis. Allenatore: Valerio