Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Conferenza stampa stamane per Luigi Diego Perifano, candidato sindaco per il centrosinistra cittadino. 

Nella prima uscita pubblica come candidato sindaco, Perifano ha delineato quelli che saranno i propositi fondati la sua iniziativa politica. Per Perifano saranno tre le “parole d’ordine” attraverso le quali costruire una concreta proposta di governo: dialogo, innovazione e manutenzione.

“Il dialogo deve tornare a essere la parola chiave per questa città. Negli ultimi anni abbiamo vissuto troppi episodi di frattura  che non ci hanno fatto bene. Anziché fare squadra tendiamo sempre a dividerci. Ciò comporta una rischio di marginalizzazione che non ci possiamo più permettere, pertanto va evitata ogni frammentazione soprattutto a livello istituzionale”.

“Poi c’è il tema dell’innovazione – ha continuato Perifano – che non deve tradursi in nuovismo. Il nuovismo rischia di tradursi in una suggestione estetica, mentre innovazione vuol dire darsi un nuovo metodo di lavoro. La prossima consiliatura segnerà il discrimine tra il passato e il futuro di Benevento. Ci aspettano sfide importanti, a partire da quelli derivanti dai fondi del Recovery Fund e dobbiamo affrontarle con la consapevolezza che vanno affrontate con grandi riforme, a partire da una rinnovata macchina amministrativa”.

“Manutenzione sociale e urbana – ha sottolineato ancora il candidato sindaco dell'”Alleanza per il Cambiamento – come capacità di avere cura. Avere cura delle persone, soprattutto dei più fragili duramente colpiti dalla pandemia, e del proprio territorio. Per dare risposte concrete a quanti hanno vissuto questo periodo con particolare sofferenza la mia intenzione è quella di ripristinare l’Assessorato al Lavoro”. 

“Il nostro sarà un cammino che dovrà essere segnato dal binomio utopia e concretezza” ha concluso Perifano.