Tempo di lettura: < 1 minuto

Benevento – Riceviamo e pubblichiamo la lettera del Gruppo commercianti titolari di pizzerie di Benevento rivolta al sindaco Mastella.

Caro Sindaco, in questo momento per noi delicato, stiamo già vedendo colleghi esercenti cedere alla disperazione. Non vogliamo arrivare a questo, ma la strada è quella, viste le enormi difficoltà economiche e le tante spese che gravano su di noi per mandare avanti in città le nostre attività commerciali. 

Da settimane, non comprendiamo questo dualismo contraddittorio: da una parte diverse attività (supermercati, ortofrutta, macellerie, panifici, etc) che sono autorizzate alla consegna a domicilio, dall’altra ci siamo noi titolari di pizzerie, che,  dopo varie ordinanze contrastanti, non possiamo più farlo. 

Per questo, a nome dei commercianti impegnati in attività di ristorazione, soprattutto pizzerie, Le chiediamo di imporre e far valere la sua autorità decisionale sul territorio competente amministrato, consentendo almeno l’attività di consegna a domicilio delle nostre merci alimentari, logicamente osservando tutte le precauzioni del caso per evitare contagi. Vogliamo semplicemente lavorare anche noi.

Si tratterebbe di una boccata d’ossigeno vitale in questa tragica situazione. Spero possa accogliere questa richiesta. Le auguriamo una felice Pasqua”.