Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli –  Si è tenuto stamattina in Regione Campania un incontro sull’Alta Velocità Napoli-Bari con Luca Cascone (Presidente Commissione Trasporti – Regione Campania), Fernando Errico (Delegato del Presidente De Luca per la Na-Ba), Ciro Napoli (Direzione Investimenti Area Sud di RFI – Progetti Napoli e Itinerario Napoli Bari) e i sindaci dei Comuni che saranno attraversati dal tracciato dell’Alta Velocità-Capacità.

Nel corso dell’incontro sia Cascone sia Errico hanno invitato i sindaci a predisporre i progetti degli interventi, da presentare ad Rfi nei prossimi mesi, finanziati dai fondi di ristoro. “È stato evidenziato – ha affermato Errico – che per la Na/Ba c’è un piano di investimenti da circa sei miliardi con una ricaduta occupazionale che potrebbe portare anche cinquemila nuovi posti di lavoro.  Gli ultimi due lotti sono in fase di cantierizzazione, tra fine giugno e inizio luglio. Entro fine anno o al massimo inizio 2022 tutti i cantieri della tratta – dieci in totale – saranno operativi. Si tratta di un’opera destinata a cambiare completamente la mobilità ferroviaria nel Sud. La previsione è di arrivare al 2023 con una percorrenza, tra Napoli e Bari, di 2 ore e 40 minuti, fino a raggiungere le due ore a regime. Nei prossimi giorni – conclude Errico – faremo dei sopralluoghi lungo tutta la tratta, con i tecnici di Rfi, anche in relazione ai progetti che i Comuni presenteranno, finanziati con risorse destinate ad opere compensative per il territorio attraversato”