Ponte, estate senza pace: l’amministrazione nega l’utilizzo dell’Ocone

Tempo di lettura: 2 minuti

Ponte (Bn) – Il peggio sembrava essere passato per il Ponte’98. Dopo aver scongiurato la scomparsa del calcio in paese, la società giallorossa credeva di essersi lasciata alle spalle i problemi. Quei problemi superati con tanti sforzi e sacrifici per poter garantire il proseguo dell’attività, permettendo alla squadra di presentarsi ancora una volta ai nastri di partenza del prossimo campionato di Promozione. L’arrivo in panchina di Antonello Mauro e i primi movimenti di calciomercato facevano pensare a una crisi ormai lontana, con l’attenzione rivolta totalmente all’imminente inizio di stagione. Quando il traguardavo stava per essere tagliato, invece, ecco sorgere in maniera inaspettata un nuovo problema. L’amministrazione comunale di Ponte ha infatti negato alla compagine locale l’autorizzazione per utilizzare l’Ocone il prossimo anno. Un atto inaspettato, tanto che i dirigenti avevano organizzato per questo pomeriggio l’open day della scuola calcio. Evento di fatto cancellato, alla luce di un incidente di percorso che ha di fatto complicato i piani del Ponte’98 ma che non metterà a repentaglio il futuro calcistico della società. La dirigenza giallorossa si è subito messa in moto per trovare un nuovo impianto calcistico. Il rammarico sarà indubbiamente quello di vedere la squadra esibirsi lontano da “casa“, vivendo un’intera stagione in trasferta. Un fulmine a ciel sereno, quando tutti pensavano che le nubi si fossero definitivamente diradate.