Tempo di lettura: 3 minuti

Assai positivi in termini di presenze di pubblico e di commenti da parte dei partecipanti alle Giornate Europee del Patrimonio sabato 21 e domenica 22 settembre 2019 promosse da Provincia di Benevento e dalla Società partecipata in house Sannio Europa.

Lo sottolineano con viva soddisfazione il Presidente della Provincia Antonio Di Maria e l’Amministratore di Sannio Europa Giuseppe Sauchella, che si ripromettono di replicare l’esperienza con nuovi appuntamenti presso la Rete museale dell’Ente.

Presso il Museo del Sannio, in piazza Matteotti con il “family game”, che rappresenta un modo simpatico per coinvolgere le famiglie, ed ad Arcos con l’assoluta novità del nuovo laboratorio creativo ispirato alla tomba della bellissima regina Nefertari: si è riscontrato un gradimento da parte del pubblico che è andato ben oltre le più rosee aspettative.

In particolare le richieste per il laboratorio dal titolo “Un pennello per Nefertari” sono state talmente tante che si è già raggiunto il numero per un altro laboratorio che si terrà a breve. Il fascino misterioso dell’Antico Egitto ha dunque … colpito ancora nelle Sale dedicate ai reperti del Tempo isiaco di Benevento di epoca imperiale romana.

I bambini, armati di pennelli ed incantati dall’ambiente inusuale e coloratissimo del laboratorio, hanno dato sfogo alla loro creatività. Molte le richieste di partecipare anche dell’ultimo minuto. Il laboratorio sarà a breve arricchito con nuovi elementi fino a rappresentare un ambiente dove il mondo immaginifico dei bambini e la realtà storica si incontreranno in uno spazio ideale.

Un altro appuntamento di straordinaria suggestione ed interesse è stato il concerto di sabato sera sempre presso Arcos.  L’esibizione di Beatrice Valente, giovane talento musicale campano, ha incantato con la sua straordinaria voce il pubblico, che aveva già tributato all’idea stessa dell’evento la propria approvazione affollando la Sala. Il concerto peraltro è durato più del consueto proprio a ragione del gradimento da parte degli spettatori. Il jazz con il suo sound ha inondato le sale del museo. La talentuosa cantante ha spaziato con un repertorio che va dal jazz al latin, senza tralasciare qualche standard italiano e napoletano che rafforza e tiene vive le sue radici. Bravissimi i musicisti Ergio Valente, eclettico pianista, Massimo Barrella, virtuoso chitarrista e Rocco Sagaria, batterista dal sound impeccabile, per la direzione artistica del M° Debora Capitanio. L’inizio dopo la pausa estiva è stato dei più brillanti.

Il concerto è stato arricchito dalla preziosa e qualificata collaborazione dell’Istituto Alberghiero “Le Streghe” di Benevento, i vini sono stati offerti da Sannio Consorzio Tutela Vini DOP e la degustazione gastronomica è stata curata dall’Azienda agricola Norelli.

L’amministratore unico di Sannio Europa, Giuseppe Sauchella ha dichiarato: “Ricominciamo dopo la pausa estiva la rassegna “Musica al museo” con il jazz. Abbiamo in programma tantissime novità che rivitalizzeranno i musei.”

Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria ha dichiarato: “Con Sannio Europa stiamo lavorando a trecentosessanta gradi. Il gradimento delle iniziative messe in campo dimostra che la visione è quella giusta. In tempi brevi presenteremo la nuova immagine ed organizzazione della rete museale.”