Tempo di lettura: 3 minuti

La Uil Trasporti Av/Bn, nella persona del segretario generale aggiunto Cosimo Pagliuca, si vede “costretta”, dopo innumerevoli interventi a tornare di nuovo sul servizio di raccolta e spazzamento rifiuti presso il comune di Solopaca.

“L’appalto – si legge nella nota – fu affidato nell’anno 2016 tramite gara,  aggiudicata alla GM Ambiente di Dugenta al massimo ribasso. Lo stesso aveva durata triennale e pur essendo scaduto da più di un anno, ancora oggi non è stata avviata nessuna gara per il nuovo affidamento e per questo la GM Ambiente sta ancora in regime di prorogazio. Cosa grave, per cui la Uil Trasporti è dovuta intervenire, perché l’azienda risulta essere inadempiente in molteplici questioni.

Prima fra tutte è la poca puntualità nel versare gli stipendi ai lavoratori e si va avanti con acconti su acconti, mettendo in grave disagio i lavoratori stessi e le loro famiglie.

Le buste paga, non vengono rilasciate da mesi e gli stessi  non riescono mai a capire qual’è il loro effettivo stipendio e se gli oneri contributivi vengono regolarmente versati. Inoltre non sono stati dotati dei basilari dispositivi di protezione individuali, cosa che in questo particolare momento “emergenza Covid 19” è indispensabile per la tutela dei lavoratori. Ancora più grave è il fatto che gli automezzi versino in uno stato pietoso sia per la meccanica sia per quanto riguarda la continua fuoriuscita di percolato dai cassoni.

Questo stato di cose è da qualche anno che la Uil Trasporti sta evidenziando, senza trovare interlocutori validi, sia da parte dell’azienda che da parte del Comune.

Difatti entrambe fanno orecchie da mercante per non risolvere la problematica tutta.

Ci sarebbe ancora molto da raccontare sullo stato di fatto, ma restiamo ancora più esterefatti dalla latitanza dell’amministrazione comunale solopachese.

Rammentiamo che, ove mai ce ne fosse bisogno, il Comune ai sensi del capitolato di appalto è obbligato a vigilare e controllare, tramite l’ufficio tecnico sui servizi dati in appalto, dalle notizie da noi raccolte, non si è mai verificato questo in quanto, il servizio versa in uno stato di carenza ormai cronica.

Pertanto visto che l’appalto è abbondantemente scaduto da più di 1 anno e che lo stesso non viene svolto in modo ottimale, si invita l’amministrazione comunale a voler approntare, immediatamente, il nuovo bando di gara per salvaguardare sia i lavoratori che i cittadini di Solopaca, in quanto oramai è acclarato che il servizio di raccolta, spazzamento e conferimento non viene svolto in modo ottimale in ottemperanza al capitolato di appalto.

La Uil Trasporti nel restare in attesa di un sollecito e risolutivo intervento, si vedrà costretta, in mancanza, ad interessare S.E il Prefetto di Benevento al fine di trovare il giusto tavolo di confronto per la risoluzione della problematica”.