- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Tribunale del Riesame di Napoli, accogliendo la richiesta dell’ avvocato Vittorio Fucci, ha annullato l’ ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Romualdo Del Mauro, 29 anni di Montesarchio, accusato di violenza, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, minacce, danneggiamento aggravato e tentato incendio.

Come si ricorderà un gruppo di 10 detenuti il 19 maggio 2024 diede via ad una rivolta nel carcere di Benevento, in particolare alcuni detenuti ostacolavano la richiusura del cancello favorendo la fuoriuscita dalle celle di altri detenuti e impedendo agli agenti di raggiungere il luogo della rivolta con minacce e violenza, ostacolando l’ esercizio del proprio dovere.

Durante la rivolta i detenuti hanno devastato la struttura del posto di polizia e diversi oggetti con delle sbranghe di ferro. Nei momenti di agitazione sono rimasti feriti due agenti che hanno riportato delle lesioni, per i due è stato necessario il trasporto presso il pronto soccorso dell’ospedale «San Pio».

Questo gruppo di detenuti, inoltre, si era reso responsabile di un tentato incendio perché utilizzando un fornello accesso e appoggiandovi una bombola di gas compivano azioni finalizzate a creare un’ esplosione. L’ ordinanza cautelare nei confronti di Romualdo del Mauro e degli altri detenuti fu emessa il 22 maggio 2024.

Il Tribunale del Riesame di Napoli, accogliendo le tesi dell’ avvocato Vittorio Fucci, ha annullato l’ ordinanza cautelare e ha scarcerato Romualdo Del Mauro.