Tempo di lettura: 2 minuti
Le trenta biciclette elettriche di proprietà del Comune di Benevento del progetto E-bike 0  potrebbero sin da subito essere riutilizzate”. E’ quanto afferma Angela Russo consigliere del gruppo ‘I Moderati’ che poi spiega: “A dicembre il consigliere Franzese ha incontrato, in una seduta di commissione, il geometra Massimo Silvestri il quale ha comunicato che il progetto in questione è terminato in data 17 novembre 2017. Questa situazione è stata già esposta in commissione Mobilità dal consigliere Mimmo Franzese che ha avanzato alla commissione ed all’assessore Delcogliano la proposta del gruppo I Moderati, condivisa e supportata anche dal consigliere Delia Delli Carri.  Come si ricorderà queste biciclette sono dotate di una strumentazione in grado di monitorare il livello di polveri sottili. Oltre che come mezzo di trasporto sostenibile queste bici sarebbero quindi utili anche a controllare gli effettivi livelli di inquinamento dell’aria. Il gruppo consiliare I Moderati ha per questo proposto di emanare un apposito bando per l’affidamento delle biciclette ad una cooperativa che possa noleggiarle e provvedere alla manutenzione. Riteniamo opportuno che nella procedura ad evidenza pubblica si stabiliscano alcune regole per la gestione futura come ad esempio  la previsione di una tariffa agevolata per il noleggio da parte di nuclei familiare con un valore Isee inferiore a una soglia, o ancora per gli studenti universitari fuori sede. Questa è la proposta che sottoponiamo all’assessore alla Mobilità Felicita Delcogliano poiché riteniamo che attraverso questa azione si potrebbe creare nuova occupazione, monitorare in modo efficace il livello di polveri sottili, sostenere le persona che non hanno la possibilità di avere mezzi di trasporto proprio ma che potrebbero averne bisogno per spostamenti all’interno della Città, offrire un servizio importante agli universitari. Il Comune inoltre potrebbe utilizzare l’introito derivante da questa attività per l’acquisto di altre bici elettriche da mettere a disposizione, andando così ad incrementare il servizio e ad incentivare la mobilità sostenibile”.
Questa – conclude Angela Russo – potrebbe essere un’opportunità importante per valorizzare finalmente le biciclette del progetto E-bike, non possiamo correre il rischio che siano lasciate deperire inutilizzate, senza avere poi fra qualche anno le risorse economiche per sostituirle