Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – “Priorità al pagamento degli stipendi”: questa la linea di indirizzo di Antonio Di Maria, Presidente della Provincia, per risolvere la vertenza dei dipendenti della Samte.

E’ quanto emerso stamani al termine della nuova manifestazione dei dipendenti della società di gestione rifiuti in liquidazione. I lavoratori avevano effettuato un nuovo presidio alla Rocca dei Rettori per protestare contro la mancata corresponsione di dieci mensilità.

Una delegazione, come previsto, è stata ricevuta dal presidente Antonio Di Maria, il quale ha mantenuto la promessa proferita lunedì scorso. Al colloquio tra i lavori e il Presidente, svoltosi nella Sala Consiliare, erano presenti l’amministratore dell’azienda in liquidazione, Carmine Agostinelli, e il responsabile del Servizio Gestione rifiuti della Provincia, Gennaro Fusco.

L’incontro si è svolto in un clima disteso ed è stato definito “costruttivo” dal primo inquilino della Rocca dei Rettori. Restano comunque i problemi derivanti dagli stipendi arretrati, sebbene lo stesso Presidente abbia dato indicazioni alla Società in liquidazione di corrispondere in via prioritaria, rispetto ad ogni altra necessità, le spettanze ai lavoratori.

“E’ stata l’occasione per effettuare il punto della situazione sul ciclo integrati dei rifiuti e sulla situazione dello Stir di Casalduni e la discarica di Sant’Arcangelo Trimonte. Esprimo la massima solidarietà ai dipendenti. Capisco che non percepire gli stipendi sia davvero un dramma. Ci sarà un confronto per intraprendere un percorso comune che porti alla risoluzione del problema riguardante il ciclo dei rifiuti”, ha sottolineato il presidente Di Maria

Di Maria ha anche spiegato come sia stata effettuata un’interlocuzione con la Regione Campania per quanto riguarda lo Stir: “Si tratta  di un progetto di oltre 2 milioni di euro che ci consentirà di togliere i rifiuti accatastati dinanzi lo Stir di Casalduni”. Inoltre il presidente ha spiegato come si vuole dare anche una risposta in merito alla questione della discarica di Sant’Arcangelo Trimonte: “Ci sarà il completamento dei lavori e la sinergia di collaborazione con tutti gli enti per avere la  condivisione per la  ripartenza del ciclo”.

Ho invitato alla Samte di dare priorità, rispetto a qualsivoglia necessità e a fronte di eventuali di disponibilità, di assegnate in maniera prioritaria il dovuto ai dipendenti“, ha concluso Di Maria.