Tempo di lettura: < 1 minuto

Benevento – Questa mattina i carabinieri sono intervenuti, su segnalazione dei tecnici dell’azienda che gestisce i servizi elettrici cimiteriali, a seguito di gravissimi episodi registrati nei cimiteri di Santa Maria Ingrisone e San Nicola Manfredi. Erano stati tranciati, infatti, i cavi dell’alta tensione che, scoperti, rappresentavano un grave pericolo per la pubblica incolumità. “Siamo sbalorditi – dichiara l’assessore alle politiche cimiteriali Nico Ciampa di fronte ad un atto che ha contorni delinquenziali e inquietanti. Chi ha tranciato quei fili ha messo in pericolo la vita di altre persone e auspichiamo che le forze dell’ordine facciano luce su quanto accaduto, visto che si configurano estremi di reato particolarmente gravi“.