‘Città Europea del Vino’: Sannio protagonista a Bruxelles

‘Città Europea del Vino’: Sannio protagonista a Bruxelles

lettura in 2 min

Grande emozione e soddisfazione per la delegazione sannita giunta presso la sede del Parlamento Europeo a Bruxelles, dove si è tenuta la seduta nella quale è stata discussa la candidatura a Capitale Europea del Vino 2019 dei comuni di Castelvenere, Guardia Sanframondi, Sant’Agata de’ Goti, Solopaca e Torrecuso. Un’opportunità unica per tutto il territorio sannita e la sua economia. Terminata la presentazione, per la designazione ufficiale non bisognerà pazientare molto. L’appuntamento è per dopodomani a Parigi per la cerimonia di proclamazione della “European Wine City 2019’.

Presenti i rappresentanti dei Comuni candidati, da Carmine Valentino per il paese saticulano a Floriano Panza, primo cittadino di Guardia Sanframondi. Durante la seduta è intervenuto anche il parlamentare europeo di origini sannite, Piernicola Pedicini, del Movimento 5 Stelle.

Intanto il consigliere regionale Erasmo Mortaruolo annuncia un incontro tra il Governatore Vincenzo De Luca e i rappresentanti dei comuni sanniti coinvolti nella candidatura: “Con questo necessario via libera – sottolinea Mortaruolo – la nostra candidatura potrà avere veramente un suggello e una forza, perché l’Italia ci candida, ma noi dobbiamo ora costruire un progetto di grande valore internazionale. Questo significativo supporto della Regione Campania credo che sia decisivo affinché la candidatura italiana abbia una risposta positiva a livello europeo. Intanto è già in programma per la mattinata di martedì 16 ottobre un incontro che con il Governatore Vincenzo De Luca e con Franco Alfieri capo segreteria del Presidente avremo con i sindaci di  Castelvenere, Guardia Sanframondi, Sant’Agata dei Goti, Solopaca e Torrecuso per ribadire che la candidatura rappresenta un’occasione significativamente importante per proporre il territorio campano quale elemento imprescindibile per uno sviluppo armonico e coordinato delle attività economiche e produttive, mediante iniziative responsabili e sostenibili.


Commenti