A Sant’Agata le associazioni si incontrano per parlare di ludopatia

Tempo di lettura: 1 minuto

Sant’Agata de Goti (Bn) – Sensibilizzare le associazioni ed i volontari del territorio sul tema della ludopatia spiegando i rischi e le conseguenze del gioco patologico. Si terrà martedì 12 febbraio alle ore 18.00 presso l’auditorium “Roatta” di Villa Fiorita a Sant’Agata de’ Goti l’incontro “Giochiamocela…Stop all’azzardo”promosso dal CESVOB in collaborazione con l’Osservatorio diocesano permanente per il contrasto al gioco d’azzardo, la Caritas diocesana e la fondazione “Villa Fiorita Ianieri-D’Ambrosio”.

Il CESVOB – spiega il direttore del Centro Servizi per il Volontariato Maria Cristina Aceto – è sempre più punto di riferimento per il volontariato e l’associazionismo sannita. Come Centro Servizi per il Volontariato abbiamo deciso di essere parte della campagna di sensibilizzazione di contrasto alla ludopatia avviata dal vescovo Domenico Battaglia e portata avanti da suor Raffaela Letizia e dall’Osservatorio della diocesi di Cerreto Sannita. L’incontro in programma martedì a Sant’Agata de’ Goti nasce proprio per promuovere la campagna della diocesi favorendo il coinvolgimento dei volontari“.