Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Tar del Lazio ha respinto la richiesta del Chievo di iscriversi in sovrannumero al campionato di serie B che prenderà il via dopodomani. I giudici amministrativi hanno ritenuto la decisione del Collegio di garanzia del Coni conforme alle licenze nazionali. 

Stando a quanto si apprende la società di Campedelli avrebbe intenzione di fare appello al Consiglio di Stato, ma in quel caso l’accoglimento dell’istanza porterebbe solo risarcimenti e non il reintegro nel torneo cadetto. Come noto, nell’organico della B il posto del Chievo è stato occupato dal Cosenza, a sua volta reintegrato dopo le vicende che hanno visto coinvolto il club veneto.