- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti
Si è chiusa la settimana scorsa la stagione della Ditar Smile Benevento, ed il direttore tecnico della prima squadra Rocco Catillo traccia le linee di ciò che è stato e di quel che sarà del prossimo futuro della squadra gialloblù. 
Siamo molto contenti di ciò che quest’anno abbiamo fatto, era il primo anno in cui la Smile Basket proponeva un campionato senior e per gran parte della stagione siamo stati al passo delle prime, poi una serie di infortuni, anche piuttosto seri, ci ha accorciato notevolmente le rotazioni dei giocatori ed abbiamo dovuto chiedere davvero uno sforzo extra a tutti vista la situazione di emergenza che si era venuta a creare, senza dimenticare o tralasciare la lunghezza del campionato che quest’anno è stato davvero lungo e dispendioso dove i nostri ragazzi hanno dovuto disputare 30 gare ufficiali oltre a quelle della preseason. 
Le linee guida per il prossimo anno sono già state tracciate, siamo già a lavoro insieme a tutto lo staff per programmare al meglio la prossima stagione, e salire  come la società chiede  di un ulteriore gradino senza lasciare nulla al caso. Ripartiremo da un’ossatura già consolidata per quanto riguarda il reparto giocatori, andando ad ampliare e colmare quei reparti dove quest’anno abbiamo avuto un po’ di difficoltà e soprattutto provare ad avere una rosa lunga vista anche l’esperienza vissuta  quest’anno.
L’obiettivo primario però rimane quello di continuare a lavorare sodo ed intensamente sul nostro settore giovanile e dare l’occasione, e nel tempo comporre il nostro roster, con tutti ragazzi cresciuti con noi, che abbiano nel loro dna i colori e l’attaccamento alla maglia che noi chiediamo, ed una novità sarà che già dal prossimo campionato abbiamo pensato di premiare due ragazzi del nostro settore giovanile, i quali andranno a comporre il roster senior e saranno sempre presenti nelle partite ufficiali. 
Il cammino è tracciato, ora bisogna come ho già detto, continuare a lavorare sodo, ed essere inclusivi con chi ha voglia di sostenere la nostra società, che crede fortemente nello spirito sportivo e soprattutto nella crescita sportiva e sociale dei propri ragazzi. 
Infine un grazie enorme a tutti i dirigenti che ci hanno sostenuto senza mai farci mancare nulla, un grazie a tutti gli sponsor che ci hanno sostenuto ed hanno creduto e continuano a credere nel nostro progetto, a tutti i giocatori che sono stati al nostro fianco in tutta questa splendida stagione sportiva”.