Tempo di lettura: 2 minuti

Eclettico. Stravagante. Di aggettivi per descrivere Mario Soricelli ce ne sarebbero davvero tanti. A fronte di un carattere particolare, però, il numero uno di San Giorgio del Sannio è anche uno dei portieri più decisivi nel panorama del calcio dilettantistico sannita. Il Molinara se lo coccola ma il futuro potrebbe riservare delle inevitabili sorprese.

Il bilancio dello scorso anno è positivo, penso di aver disputato un grande campionato e per questo ringrazio il Molinara, una società stupenda dove mi sono trovato molto bene“, racconta lo stesso Soricelli, “la mia priorità per il futuro rimane proprio il Molinara ma in questi giorni parlerò con i dirigenti. Ho ricevuto tante chiamate da formazioni di Seconda Categoria e una da parte di una compagine avellinese militante in Promozione e allenata da un mio ex allenatore. Mi prenderò quindici giorni per valutare e decidere“.

In ogni caso è destinato comunque a scindersi il binomio con Ciro Mauro. Il tecnico è approdato al San Giorgio del Sannio e al massimo i due si ritroveranno faccia a faccia su un campo da gioco da avversari. “Devo solo ringraziare il mister per quello che ha fatto per me“, conclude Mario Soricelli, “le nostre strade, a livello calcistico, si sono separate ma ne ero già al corrente avendone parlato direttamente con lui. Mi ha sempre detto che merito di giocare in categorie superiori. Mi dispiace non poter continuare a giocare con Ciro Mauro ma grazie a lui sono cresciuto molto e mi sono preso delle rivincite“.