Tempo di lettura: < 1 minuto

Nessun accordo è stato trovato tra Palazzo Mosti e il centro sociale “Depistaggio” sulla gestione del pattinodromo. Nei giorni scorsi il sindaco Mastella aveva annunciato l’intenzione di convocare oggi il “Depistaggio”.  L’incontro però non si è tenuto. “Vedremo nei giorni a seguire- ha spiegato il sindaco- la mia intenzione è quella di provare a capire se esiste la possibilità di una convivenza tra le attività sportive del pattinodromo e il centro sociale. Sono per il dialogo, ma se mancheranno margini di collaborazione non esiteremo a riprenderci la struttura”. Diverso, ha chiarito,  il discorso per il Lap Asilo 31:”Fanno politica, a differenza loro non ho pregiudizi su di loro, ci informeremo sulle attività che svolgono, se la verifica avrà esito positivo, non avrò problemi a farli restare. Per svolgere le loro  attività dovranno  pagare una somma, lo stabilirà il consiglio comunale se si tratterà di utenze o di un canone”. Intanto dal Depistaggio ribattono: “Abbiamo letto dell’invito ma solo tramite la stampa, non andremo via,  giù le mani dai centri sociali e dai beni comuni”.