- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Ha preso il via a Benevento la decima tappa del Giro-E, manifestazione amatoriale che si svolge usufruendo di biciclette a pedalata assistita negli stessi giorni e sulle stesse strade del Giro d’Italia. Un’esperienza unica nel suo genere che unisce turismo, sostenibilità e benessere, e rappresenta anche un’occasione per godersi i paesaggi del Bel Paese, senza lo stress agonistico della corsa ufficiale. L’iniziativa infatti è articolata in tappe più brevi e a partecipazione libera.

La manifestazione ha preso le mosse questa mattina dalla parte alta di Corso Garibaldi, dove è stato allestito un festoso e colorato villaggio con numerosi stand dei vari partner culturali e commerciali dell’evento.
Dopo una breve ciclo passeggiata, gli e-bikers hanno raggiunto l’Arco di Traiano per la partenza effettiva con arrivo previsto a Bocca della Selva, nel comune di Cusano Mutri. Tra i protagonisti della corsa abbiamo incontrato l’ex sciatore Giorgio Rocca, capitano del team ANCI, dimostratosi appassionatamente coinvolto. 

A latere della manifestazione ciclistica si è svolto un interessante workshop organizzato dalla stessa ANCI con focus sulla valorizzazione del patrimonio immateriale per lo sviluppo locale. Significativa al riguardo la presenza dell’assessore al Turismo del Comune di Benevento, Attilio Cappa, e del consigliere delegato allo Sport, Enzo Lauro. “Il Giro-E ha regalato alla città una straordinaria visibilità turistica. Tanti i giovani presenti – hanno spiegato – e questo è stato un ingrediente vincente”. 

Infine, a testimonianza dell’interesse per le realtà locali, è da rilevare il coinvolgimento attivo dell’unione delle Pro Loco di cui era presente il presidente nazionale Antonino La Spina
Tra le associazioni presenti le Pro Loco di Benevento, Apice, Airola, Solopaca, San Leucio del Sannio e Paduli. I volontari del gruppo infioratori ha realizzato il logo, disegnato dal maestro Paladino, della celebre Infiorata di Paduli costituito prevalentemente da petali di fiori. 
Una giornata dunque all’insegna dello sport, del turismo e della formazione culturale.