Stadio, Lauro replica a Vigorito: “La campagna abbonamenti può partire”

Stadio, Lauro replica a Vigorito: “La campagna abbonamenti può partire”

“Anche sulla questione delle utenze si è fatta confusione"

lettura in 4 min

Benevento –  La questione stadio torna a tenere banco dopo le dichiarazioni rilasciate nella serata di ieri dal Presidente del Benevento Calcio, Oreste Vigorito, a margine del convegno “Orizzonte Sud” organizzato da Confindustria al Teatro San Vittorino. Vigorito è apparso preoccupato per la “confusione di qualcuno” e per i ritardi nell’inizio dei lavori.

Sulla questione abbiamo così sentito il consigliere delegato allo sport del Comune di Benevento, Enzo Lauro: “Ho sentito le dichiarazioni di Vigorito e sono rimasto stupito. Il presidente ogni tanto deve dire la sua per contrastare l’operato dell’amministrazione. Sulla 147/2013 ha anche ammesso che l’amministrazione ha preso atto di questa richiesta e posso confermare che ci stiamo adoperando affinché tutto possa risolversi al meglio e il prima possibile”.

La Giunta – prosegue Lauroha proposto già la delibera per l’avvio della procedura relativa alla convenzione che sarà come quella dell’anno scorso, prorogata di un anno. Per quanto riguarda un’eventuale procedura di affidamento a lungo termine dipenderà sempre dal progetto che vorrà presentare la società”.

Sulla questione ritardi nella partenza dei lavori, invece, Enzo Lauro ribadisce quanto dichiarato il 3 giugno alla Festa Nazionale dello Sport: “Il Comune non deve fare più nessun intervento burocratico. Spetta a Napoli dare il via libera ma non sappiamo i tempi. Posso garantire che i tecnici del Comune e quelli della società hanno preso atto che i lavori non andranno ad inficiare sull’inizio del campionato. La campagna abbonamenti può partire tranquillamente perché i lavori da effettuare sono esterni allo stadio; si tratta della stradina e della cabina elettrica. L’unica preoccupazione riguarda la tribuna stampa. In questo caso i lavori interesseranno una parte degli ultimi gradini della tribuna centrale e di quella giallorossa. La campagna abbonamenti non credo possa essere messa in discussione e lo dico da tifoso oltre che da amministratore. Basterebbe, eventualmente, non mettere in vendita gli abbonamenti solo per quella parte di settore”.  

Sulla questione utenze, infine, il delegato allo sport del Comune specifica che si tratta di un falso problema. Rientra tutto in una logica del dare e avere:

Anche sulla questione delle utenze si è fatta confusione. Un tecnico della società insieme ad uno del Comune hanno lavorato in questi mesi per capire quali oneri spettassero all’uno e quali all’altro. Il Comune si è da sempre accollato le utenze ma prossimamente toccherà a chi avrà in gestione lo stadio. Siamo grati a al Presidente Vigorito per ciò che ha fatto per Benevento ma per quanto riguarda le spese relative ai lavori effettuati, come il rifacimento del manto erboso e l’impianto di illuminazione e che la società del Benevento Calcio ha anticipato, gli verranno scomputate perché già a carico del Comune. E’ normale che la società deve dare qualcosa altrimenti non si poteva nemmeno intavolare il discorso della convenzione. Molto presto ci incontreremo per chiarire tutti gli aspetti e tranquillizzare tanti tifosi come me che vogliono godersi il prossimo campionato di serie B al ‘Ciro Vigorito’.”


Commenti